Couperose: cause e cure

da , il

    Couperose: cause e cure

    Diverse sono le cause e le cure per la couperose, un problema che colpisce la pelle manifestandosi con arrossamento localizzato. In questi casi il consiglio è sempre quello di rivolgersi al dermatologo, tuttavia qualche indicazione per trattarla si può comunque fornire.

    Couperose, i sintomi

    La couperose è un inestetismo causato da una lesione cutanea che interessa per lo più il viso, dove si formano chiazze di colore rossastro conseguenti alla dilatazione dei capillari sanguigni; questo arrossamento, che può essere anche intenso e generalizzato, è causato proprio dall’anomala dilatazione dei piccoli vasi ematici, che vanno a costituire un reticolo reso più o meno evidente dal ristagno di sangue. La zona colpita, quindi, è quella del viso a livello delle guance, tra gli zigomi e le ali del naso; proprio per questo si crea un particolare aspetto ad ali di farfalla che contraddistingue la couperose. La couperose colpisce con maggior incidenza le donne rispetto agli uomini e non va confusa con l’acne rosacea o, più comunemente, rosacea.

    Le cause della couperose

    sintomi couperose

    Ancora non sono del tutto chiare le cause della couperose che sembra doversi attribuire ad una maggiore fragilità capillare. Tra i fattori che aumentano il rischio di svilupparla, invece: l’abuso di alcool, associato a disfunzioni intestinali ed epatiche, i fattori emozionali, alcune situazioni di carenza vitaminica, in particolare avitaminosi/ipovitaminosi di vitamina C e vitamina PP, le disfunzioni ormonali, l’uso di farmaci cortisonici, le variazioni climatiche, le radiazioni solari, il freddo, l’umidità e il vento. Infine, anche la predisposizione genetica, gli eccessi alimentari, l’abuso di alimenti eccitanti e spezie possono facilitare la comparsa della couperose.

    Coupersoe: cure e rimedi naturali per trattarla

    La prima cosa da fare è proteggere il viso dagli sbalzi di temperature; meglio evitare l’esposizione al sole diretto, le lampade, evitate anche i cibi piccanti, le bevande alcoliche e il caffè. Scegliete sempre prodotti con la protezione solare: anche i cosmetici. Mettete tutto l’anno il fondotinta con pigmenti coprenti, trattamenti cosmetici e integratori ricchi di principi attivi lenitivi e “rinforzanti” delle pareti dei capillari. Per eliminare completamente la couperose è utile anche il laser o l’elettrocoagulazione ma, per questi, solo il dermatologo può dirvi cosa fare. Tra i rimedi naturali, invece, la camomilla, in una crema cosmetica anti-couperose, la calendula, la malva e l’acido glicirretico della liquirizia, che agiscono grazie alle loro proprietà decongestionanti ed antinfiammatorie. Ancora, piante come la centella asiatica, il rusco, il mirtillo, e l’ippocastano, vanno a stimolare la microcircolazione sottocutanea, diminuendo di conseguenza l’edema ed il gonfiore. È opportuno comunque ricordare che la couperose è prima di tutto un problema vascolare, di conseguenza, un prodotto cosmetico non potrà mai andare a risolvere il problema definitivamente, ma soltanto contribuire ad evitare il peggioramento dello stesso.