Crampi: cosa fare e cosa mangiare per combatterli

da , il

    Crampi: cosa fare e cosa mangiare per combatterli

    Cosa fare e cosa mangiare per combattere i crampi? I crampi provocano un dolore acuto e molto fastidioso che insorge all’improvviso. Possono essere dovuti ad una carenza di potassio e magnesio, ma anche alle temperature elevate (crampi di calore) e alla gravidanza. In genere, ne soffrono gli sportivi, ma ne possono essere colpiti anche le persone comuni. Nelle donne sono tipici anche della cosiddetta sindrome delle gambe senza riposo, in cui i crampi compaiono soprattutto di notte. Ma, cosa fare e cosa mangiare per farli passare?

    Cosa mangiare

    Per combattere e prevenire i crampi muscolari bisogna garantirsi il giusto apporto di magnesio, potassio e calcio. Ottime, quindi, le banane, le verdure a foglia verde (soprattutto broccoli, rucola, spinaci e verze), le uova e lo yogurt. Oltre alla dieta, per combattere e prevenire i crampi muscolari, si consiglia anche di garantirsi un buon grado di idratazione. Si raccomanda di bere soprattutto acqua; meglio evitare, invece, le bibite gassate e zuccherate, il caffè e il tè. Tra i rimedi naturali, poi, le tisane a base di passiflora, da sempre considerata un rimedio naturale benefico per calmare i crampi e gli spasmi muscolari. La passiflora, infatti, rilassa i muscoli e contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna. Tra le erbe aromatiche, ancora, si consiglia il rosmarino, da usare come condimento in cucina. In alternativa, rilassate la muscolatura con una tisana alla camomilla.

    Cosa fare

    Cosa fare per risolvere i crampi muscolari? In questi casi si consiglia di smettere di fare qualsiasi attività fisica, allungare delicatamente e massaggiare il muscolo con il crampo (tenendolo in posizione allungata fino a quando il crampo si ferma) e applicare calore sui muscoli tesi o ghiaccio sui muscoli rilasciati. In alternativa si può fare un impacco di malva. Preparate un infuso oppure un decotto, facendo sobbollire per qualche minuto una manciata di foglie di malva fresca. Lasciate raffreddare e applicate l’impacco sulla zona dolorante aiutandovi con delle garze. Infine, per alleviare il dolore, potete utilizzare gli oli essenziali. Tra quelli più utili per alleviare i dolori, quello di lavanda e quello di rosmarino. Potete utilizzarne due o tre gocce per massaggiare la parte dolorante, dopo averli diluiti in un olio vegetale di base, come l’olio extravergine d’oliva o l’olio di mandorle dolci. Insomma, i rimedi, anche naturali, sono davvero tanti. Il consiglio fondamentale in questi casi, però, è quello di restare a riposo e non forzare il muscolo fino a quando il dolore non scompare. Se i sintomi dovessero persistere, invece, meglio rivolgersi al medico.