Crisi di astinenza: ora anche da cellulari e pc

da , il

    Crisi di astinenza: ora anche da cellulari e pc

    La tecnologia è entrata a far parte della vita della quasi totalità della popolazione mondiale. Per i giovani, spesso, può rappresentare una sorta di droga, visto che non riescono a fare a meno per più di ventiquattro ore di telefonini, smartphone, internet, social network, lettori mp3, iPod, ecc. Superando la soglia della giornata, infatti, spesso si possono presentare nei soggetti panico, ansia , frustrazione ed a volte anche palpitazioni. A rivelarlo è stata una ricerca effettuata dall’Università di Maryland.

    I ricercatori che hanno collaborato a questa scoperta, hanno condotto l’esperimento su mille ragazzi tra i 17 ed i 23 anni provenienti da dieci paesi differenti. I risultati sono stati inquietanti. La reazione è stata, quasi per tutti, simile ad una crisi di astinenza.

    Nello specifico, un giorno senza aver potuto usare gadget elettronici ed informatici e dunque senza accesso ai social network, ha causato ai partecipanti delle vere a proprie crisi, come spiega Susan Moeller, la coordinatrice del progetto intitolato the world unplugged: Più della metà dei soggetti non è riuscita a portare a termine l’impresa, e il 79% di loro ha manifestato i sintomi tipici dell’astinenza .Tutti hanno parlato di quanto sia stata spaventosa questa esperienza.

    La reazione non è sembrata essere stata influenzata dall’estrazione sociale dei partecipanti nè al grado di sviluppo e di democrazie del paese di provenienza. Insomma, è una situazione che vale proprio per tutti