Crisi di mezza età? Colpisce tra i 35 e i 40 anni

da , il

    Crisi di mezza età? Colpisce tra i 35 e i 40 anni

    Se pensate che la crisi di mezza età colpisca a quarant’anni, iniziate a ricredervi: può iniziare già intorno ai 35 anni. Stress sul lavoro, problemi in famiglia, aspettative deluse e relazioni complicate possono fortemente minare la felicità.

    I risultati emergono da un sondaggio condotto in Inghilterra su un campione di circa duemila persone: la crisi di mezza età colpisce soprattutto persone tra i 35 e i 44 anni.

    Tra questi il 21% del campione dichiara di soffrire di solitudine.

    Le cause possono essere svariate: la maggioranza, il 40%, indica un tradimento da parte del partner.

    Anche una storia d’amore terminata può indurre una profonda crisi, per il 22% degli intervistati, mentre il 22% imputa alle tensioni in famiglia la causa del disagio, o il 22% agli amici.

    La professione appare una delle cause maggiori di stress, tanto che il 25% del campione ha espresso il desiderio di poter disporre di più tempo per se stesso e la famiglia e il 28% degli intervistati ha dichiarato di aver dovuto cambiare lavoro a causa di un pessimo rapporto con i colleghi.

    L’indagine è stata condotta dall’ente britannico Relate. Claire Tyler, chief executive della società, ha spiegato che a trovarsi in una situazione problematica, che possa favorire la temuta crisi di mezza età, sono i giovani dai 35 ai 45: certamente una fascia d’età che dovrebbe innescare una profonda meditazione.

    I segnali di crisi forse rispecchiano semplicemente il desiderio di mollare tutto e cambiare vita, magari in un altro Paese o modificando coordinate della nostra esistenza.

    Allora, forse, dovremmo semplicemente iniziare rincominciando a riconsiderare la possibilità di poterlo fare.