Curare bulimia e anoressia con internet

da , il

    Curare bulimia e anoressia con internet

    La bulimia e l’anoressia sono disturbi alimentari molto gravi, insidiosi e purtroppo molto diffusi, soprattutto tra le giovanissime: spesso internet viene messo sotto accusa per la presenza di siti web che incitano a non mangiare, fornendo consigli e metodi pericolosi per dimagrire o vomitare e inneggiando alla magrezza assoluta. Ma da una prospettiva diametralmente opposta internet può trasformarsi in uno strumento utile per combattere questi disturbi.

    Ad esempio l’Ospedale San Gerardo di Monza, proprio tenendo conto della giovanissima età della grande maggioranza delle persone malate di bulimia o anoressia, ha proposto di sfruttare i canali di comunicazione preferiti dei teenager offrendo la possibilità di curare on line certi disturbi del comportamento alimentare. L’iniziativa, portata avanti con la collaborazione della Fondazione Maria Bianca Corno, Onlus attiva nella lotta dell’anoressia nervosa, consiste in un percorso guidato, composto da diversi esercizi da eseguire uno dopo l’altro. Il progetto include anche la possibilità di inviare dubbi, richiesta di informazioni o la tabella del proprio peso via mail per un’assistenza più mirata al caso specifico. Per il problema della bulimia anche una ricerca alternativa propone internet come mezzo di cura, seppur in modo diverso: i medici stanno infatti valutando la possibilità di curare la bulimia attraverso la somministrazione di cibo virtuale. Si tratta di alimenti realizzati al computer che dovrebbero conferire lo stesso appagamento del cibo reale. La ricerca è tuttora in fase di sperimentazione ma potrebbe aprire nuovi orizzonti tecnologici rispetto alle cure tradizionali.