Curare la piorrea con il laser: nuova tecnica di pulizia dentale dal Giappone

da , il

    Curare la piorrea con il laser: nuova tecnica di pulizia dentale dal Giappone

    Curare la piorrea con il laser: da oggi sarà possibile grazie a una nuova tecnica di pulizia dentale elaborata in Giappone, che agirà in profondità permettendo di correre ai ripari e combattere una malattia che può creare seri problemi al cavo orale. Grazie a innovative ricerche che combinano il laser a una soluzione di perossido di idrogeno sarebbe stata elaborata una tecnica di pulizia profonda in grado di eliminare radicalmente i microrganismi responsabili di carie e parodontite. Ovviamente non dimenticate che una buona salute della bocca parte da un’efficace pulizia quotidiana: ecco qualche consiglio per usare al meglio lo spazzolino.

    La parodontite, o piorrea, è una patologia dentale più comune di quanto non si creda, causata da un’infiammazione dei tessuti che circondano il dente che coinvolge l’osso, oltre che la gengiva, creando gravi danni.

    Quando il parodonto si infiamma e l’infezione degenera, si produce un sanguinamento dell’alveolo con la conseguenza di incorrere in gengiviti o nel rischio della perdita di uno o più denti.

    Solitamente, nel momento più acuto dell’infezione, diventa necessario agire chirurgicamente rimuovendo i tessuti infettati, attraverso un procedimento meccanico, tuttavia grazie a uno studio effettuato in Giappone da oggi il laser potrebbe diventare un nuovo alleato nella cura della piorrea.

    I ricercatori dell’Università di Tohoku hanno infatti presentato un nuovo metodo di intervento che sembra poter risolvere le infezioni alla base di carie e piorrea in maniera definitiva.

    Il nuovo strumento per la pulizia dentale abbinerebbe una soluzione di perossido di idrogeno a un laser a onde lunghe, generando un tipo di ossigeno attivo in grado di annientare il 99,99% dei batteri più comuni.

    Non dimenticate, tuttavia, che una buona salute della bocca parte da semplici abitudini con cui è bene prendere confidenza: lavatevi i denti dopo i principali pasti e soprattutto lasciate uno spazzolino in borsa.

    I chewing gum non sono spazzolini! Nonostante le pubblicità volte a farvelo scordare, non dimenticatelo. Evitate di spazzolare i denti in maniera discontinua: il movimento corretto è dalle gengive alla punta del dente e non viceversa.

    Utilizzate il filo interdentale e spazzolate la lingua: anche qui si depositano batteri e se avete qualche dubbio non esitate a chiedere al vostro dentista. Lavare bene i denti è la prima regola per un sorriso smagliante.