Curare le ustioni: rimedi casalinghi

Curare le ustioni: rimedi casalinghi
da in Omeopatia, Salute
    Curare le ustioni: rimedi casalinghi

    Ustionarsi in casa è davvero frequente, soprattutto se si ha a che fare spesso con i fornelli. Vapore, olio di frittura, teglie del forno, caffè bollente e ferro da stiro sono solo alcune delle cause che possono provocare una bruciatura. Ma come curare le ustioni per alleviare il dolore il prima possibile e per prevenire che si formino delle fastidiose bolle che inevitabilmente si trasformeranno in cicatrici? In caso di ustioni gravi, bisogna sempre rivolgersi al pronto soccorso, ma per quelle lievi esistono dei rimedi naturali (e casalinghi) rapidi ed efficaci. Eccoli.

    Prima di tutto bisogna tenere la parte del corpo ustionata sotto l’acqua fredda per circa dieci minuti, magari coprendola poi con degli impacchi freddi, ricordandosi però di isolare sempre il ghiaccio e di non applicarlo direttamente sulla superficie ustionata.
    La seconda fase consiste nell’applicazione di una buccia di patata cruda (dalla parte interna) sulla scottatura; tenerla per circa 15 minuti per sentire sparire il dolore e vedere solo i residui del rossore.
    Anche degli impacchi con olio d’oliva sono lenitivi e molto efficaci, perché questa sostanza aiuta l’organismo a rigenerare più rapidamente il tessuto cutaneo.

    Dopo questi trattamenti, sarebbe opportuno coprire l’ustione con delle garze sterili e, nel caso si fossero comunque formate delle bolle contenenti liquido, non bisogna romperle (se dovesse accadere, lavate con abbondante acqua l’area interessata), bensì aspettare che regrediscano da sole.
    Infine, per velocizzare i tempi di recupero, si può applicare del miele direttamente sulla scottatura.

    316

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN OmeopatiaSalute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI