Depressione da facebook in agguato per gli appassionati di social network

da , il

    Depressione da facebook in agguato per gli appassionati di social network

    Ultimamente una ricerca pubblicata su Pediatrics ha fatto luce su una patologia emergente, specialmente tra i giovani: la depressione da Facebook che si va ad aggiungere ai tanti disturbi legati all’utilizzo dei vari social media. I ricercatori spiegano che questa condizione può influenzare quegli adolescenti inquieti, ossessionati da questo social network, che ormai già da qualche anno è diventato il più famoso al mondo. Per di più gli studiosi hanno anche specificato che non si tratta di un aggravamento della depressione, ma di una condizione distinta causata dall’errato utilizzo di internet.

    Il Dott. Gwenn O’Keeffe, autore principale delle linee guida sui media della Nuova Accademia Americana di pediatria sociale, nonchè pediatra di Boston, ha spiegato che in Facebook tutti i vari aspetti unici, potrebbero rendere difficile navigare in internet a quei bambini che hanno già problemi di scarsa autostima.

    Questo social network, infatti, con i vari aggiornamenti di stato, i rapporti con gli amici, le foto pubblicate di persone felici, offre una visione completamente distorta della realtà. In questo modo provoca un peggioramento dello stato mentale, facendo pensare ai ragazzi di non essere all’altezza degli amici.

    I pediatri, secondo le linee guida, dovrebbero incoraggiare i genitori a parlare con i figli e spiegare come usare internet, magari cercando anche i sintomi della depressione da Facebook, come ad esempio il cyber bullismo, uno dei tanti rischi che i ragazzi possono correre navigando in internet e nel social network.