Depressione d’inverno? Combattila con la Light Therapy

da , il

    Depressione d’inverno? Combattila con la Light Therapy

    La nuova strategia per combattere il cattivo umore e la depressione spesso associate ai mesi autunnali e invernali si chiama Light Therapy e si basa sul presupposto che il nostro corpo necessita della luce, tanto che il nostro orologio biologico è regolato dall’alternarsi luce-buio in un ciclo, detto circadiano, che gestisce al meglio le nostre funzioni vitali. Ne deriva, quindi, che in coincidenza con il cambio di stagione, quando dai mesi più luminosi e caldi passiamo a quelli in cui la luce si fa maggiormente desiderare, possiamo risentirne con una serie di problemi che vanno dall’irritabilità, dal calo di attenzione e dai disturbi del sonno, fino alla riduzione delle difese immunitarie e agli stati depressivi.

    L’idea di usare la luce come principio di terapia nasce dal reparto di Psichiatria del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, diretto dal Prof. Andrea Fagiolini, che ha ideato un’apposita luce artificiale, fornita da speciali lampade dotate di filtri per i raggi ultravioletti, cui esporre i pazienti affetti dal disturbo affettivo stagionale (Sad) e altre malattie simili.

    Questa tecnica sfrutta il meccanismo fisiologico per cui il raggio luminoso cui si è esposti, attraverso il nervo ottico va a stimolare precise regioni dell’encefalo e in modo particolare l’ipotalamo, responsabile della produzione di numerosi ormoni come la serotonina, e l’epifisi da cui dipende invece la produzione della melatonina.

    Andando ad agire, in questo modo, sul sistema neuroendocrino, la luce avrebbe effetti sulla termoregolazione, sull’appetito, sul bilancio idro-salino e sul tono dell’umore sul quale agirebbe stabilizzandolo.

    La Light Therapy, secondo il Prof. Fagiolini, è un trattamento naturale, non invasivo e molto indicato per pazienti intolleranti ai farmaci o che già ne assumono troppi e, visti i risultati che sta ottenendo, promette una buona efficacia anche verso altri tipi di depressione non stagionale.