Depressione: la causa è nella genetica

da , il

    Depressione: la causa è nella genetica

    La notizia arriva da una ricerca statunitense condotta dall’ dall’University of Michigan di Ann Arbor e pubblicato su Archives of General Psychiatry: secondo gli studiosi, dunque, la causa della depressione, uno dei più diffusi disturbi dell’umore, sta nella genetica. Stando alla statistica, un italiano ogni quattro nell’arco della propria vita sviluppa sentimenti ascrivibili alla depressione, il che la rende una malattia tanto diffusa quanto temibile, per le conseguenze personali, familiari e sociali che comporta.

    Stando a quanto scoperto dai ricercatori, il motivo per cui alcuni soggetti hanno più difficoltà nell’affrontare i problemi risiede tutto nella genetica. Tale affermazione è venuta fuori dall’analisi di alcuni test effettuati su ben 41.000 soggetti. È stato così osservato che coloro che possedevano una variante del gene della serotonina avevano l’inclinazione a reagire in maniera più negativa ai problemi che si trovavano costretti ad affrontare rispetto all’altro gruppo di persone.

    Il coordinatore della ricerca, il dottor Srijan Sen, ha spiegato che ciò non significa che chiunque sia predisposto geneticamente debba sviluppare la depressione, poiché possedere questo gene con un allele corto rappresenta solo uno dei fattori che determinano il modo in cui un individuo risponde allo stress. I risultati della ricerca ci avvicinano alla possibilità di identificare gli individui che potrebbero rispondere meglio a interventi precoci o a trattamenti su misura.

    In ogni caso, ricordiamo che, al di là delle cure farmacologiche, sono sempre validi i consigli classici per combattere o comunque affrontare meglio questa seria patologia: tra questi il suggerimento di praticare sport ed esercizio fisico, preferibilmente all’aria aperta, per far salire un po’ il tono dell’umore.