Diarrea: cosa mangiare e cosa no, l’alimentazione consigliata

da , il

    Diarrea: cosa mangiare e cosa no, l’alimentazione consigliata

    Ormai è chiaro a tutti, questo 2012 è stato ufficialmente colpito dall’influenza intestinale, altro che raffreddore o febbre, la nostra pancia ne sta risentendo più di tutto. Per fortuna la diarrea non è un malessere molto grave se curato subito e lo si potrà curare anche solo con una giusta alimentazione. Di seguito troverete tutte le informazioni su cosa mangiare e cosa no in caso di dissenteria.

    La diarrea può sopravvenire per un’infezione, ma anche per un colpo di freddo. Secondo il Ministero della Salute il 2012 sarebbe stato un anno di influenze lievi nate da cambi di temperature troppo bruschi ed eccoci dunque tutti a casa, tra bagno e letto. Ma niente paura mangiando le cose giuste tutto passerà!

    Diarrea: cibi da mangiare

    • Pesci magri bolliti e con succo di limone;
    • Uova alla coque;
    • Semolino, riso, minestre con farina di mais o tapioca, pasta asciutta con olio crudo e parmigiano;
    • Carni bianche o rosse al vapore o alla griglia;
    • Formaggi tipo mozzarella;
    • Verdura cotta e passata al setaccio (evitando quella ricca di fibre): asparagi, lattuga, bietole, carote, patate;
    • Frutta sbucciata, grattugiata o passata al setaccio;
    • Marmellate, miele.

    Diarrea: cibi da evitare

    • Cibi coservati, insaccati;
    • Fritture, stufati, umidi, brodetti;
    • Cavoli e verdure ricche di fibre;
    • Arance, castagne, uva, frutta acerba;
    • Formaggi grassi o fermentati, panna, ricotta;
    • Antipasti, pane fresco;
    • Brodi di carne;
    • Carni grasse e selvaggina;
    • Bevande ghiacciate, gelati;
    • Liquori.