Dieta chetogenica: in cosa consiste, vantaggi e svantaggi

da , il

    Dieta chetogenica: in cosa consiste, vantaggi e svantaggi

    La dieta chetogenica è un programma di dimagrimento che si basa sul forte consumo di grassi e proteine, eliminando i carboidrati. È una dieta piuttosto drastica, tanto che viene utilizzati da chi pratica body building o da chi necessita una perdita di peso in un tempo molto breve senza però compromettere la tonicità muscolare e la forza. Lo scopo della dieta chetogenica è dunque quello di eliminare la massa grassa senza toccare, anzi aumentando, la componente magra. Ovviamente un processo così estremo presenta dei lati positivi e negativi, che andremo a vedere nel dettaglio.

    Come funziona

    La dieta chetogenica obbliga il corpo a produrre energia dai grassi invece che dal glucosio ricavato dai carboidrati (che, come detto, non vengono consumati). La fase iniziale della dieta non prevede affatto i carboidrati, che vengono inseriti gradualmente dopo la perdita di peso. Esistono diversi tipi di dieta chetogenica e i più famosi sono la Dukan e la Blackburn.

    Per fare un esempio di giornata tipo da seguire a tavola con la dieta chetogenica, considerate che potete scegliere, a colazione, tra prosciutto, uova, bresaola, speck e pane integrale; per lo spuntino di mezza mattinata ci sono burro di arachidi e frutta secca; a pranzo carne, preferibilmente bianca, o tranci di pesce, come tonno o salmone, abbinati con verdure prive di carboidrati, come patate e carote, e conditi con margarina o olio d’oliva; a merenda formaggio; a cena si ripete il menù del pranzo.

    Vantaggi

    Il vantaggio principale di una dieta chetogenica consiste principalmente nella rapidità con cui viene perso il peso (circa due chili a settimana) e mantenuta intatta la tonicità muscolare. Con l’annullamento dei carboidrati, si annulla il senso di gonfiore.

    Svantaggi

    Tutto ha un prezzo, purtroppo: un fisico asciutto, definito e sgonfio in pochi giorni non si ottiene con la bacchetta magica, ma con degli scompensi per il nostro organismo. Una dieta chetogenica va bene se pratica per una o due settimane, se c’è bisogno di perdere tre o quattro chili per una particolare occasione (matrimonio ad esempio), ma non va mantenuta nel tempo o ripetuta in modo costante.

    Il problema consiste nel reperimento di energie, da parte del corpo, nei grassi (in assenza di zuccheri derivanti dai carboidrati), facendo accumulare nel sangue sostanze tossiche. A risentirne di più sarebbero il fegato e i reni, sottoposti ad un lavoro eccessivo e privati di alcune nutrienti fondamentali, quali vitamine e calcio.

    Fate attenzione a queste diete e svolgetele sempre con la supervisione di un medico.