Dieta del gruppo sanguigno per il gruppo B

Dieta del gruppo sanguigno per il gruppo B
da in Alimentazione, Dieta, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Dieta del gruppo sanguigno per il gruppo B

    La dieta del gruppo sanguigno per il gruppo B è una delle diete ideate sul gruppo sanguigno di appartenenza. L’idea è che ogni gruppo abbia bisogno, per stare bene e mantenersi in forma, di alcuni alimenti a discapito di alti. Questi ultimi, quindi, andrebbero evitati oppure limitati. Secondo alcuni studi, comunque, le persone appartenenti al gruppo B sono dotate di un sistema immunitario particolarmente forte, che permette loro di proteggersi dall’attacco di virus e batteri. Queste stesse persone, però, mal digeriscono alcuni tipi di cereali, in particolare quelli contenenti glutine. Ma, quali sono, invece, gli alimenti permessi in questi casi e quali quelli da evitare?

    Secondo alcuni fautori della dieta del gruppo sanguigno, tra cui anche il dott. Mozzi, le persone del gruppo B sono le uniche a tollerare il latte e i suoi derivati. Questi, quindi, sono permessi anche se vanno assunti con moderazione. Tra gli alimenti benefici per questo gruppo anche le uova; se ne possono assumere da 4 a 6 alla settimana. Tra i formaggi, invece, spiccano la feta e il formaggio di capra. Sì anche al latte di capra scremato, al latte vaccino scremato, alla mozzarella, alla ricotta magra e allo yogurt vaccino. Tra le carni, invece, sono consentite quelle di: agnello, capretto, capriolo, cervo, coniglio e montone, ma anche manzo, tacchino, fegato e vitello (che sono tra le carni neutre e quindi consentite). Per il pesce, invece, sono raccomandati: caviale, merluzzo, nasello, salmone (non affumicato), sardina, sgombro, sogliola, carpa, capesante, coregone, orata, persico, pesce spada, seppia, tonno, triglia e trota. Per i legumi, poi, sono consigliabili: fagioli bianchi di Spagna, fagioli di lima, borlotti freschi e secchi, fagioli rossi, fagiolini, fave, piselli e soia gialla e verde. Per i cereali, sì al riso, ma attenzione agli altri.

    Alimenti sconsigliati per il gruppo sanguigno B sono: acciuga, anguilla, aragosta, branzino, cozze, gamberi, granchio, ostriche, persico, polipo, salmone affumicato, vongole (per quello che riguarda il pesce e i crostacei), tutti i formaggi grassi e stagionati e tutti i loro derivati (mascarpone, panna, ecc.), burro di arachidi, olio di girasole, olio di mais, olio di semi di zucca, olio di sesamo e olio di soia. Tra i semi e la frutta secca, invece, sono sconsigliati: arachidi, nocciole, pinoli, pistacchi, semi di girasole, semi di papavero, semi di sesamo e semi di zucca. Per i legumi vanno evitati i ceci e le lenticchie. Per i cereali, poi, meglio evitare: couscous, crusca e farina di frumento, farina di grano duro, farina di mais (polenta), farina d’orzo, farro, frumento, germe di grano, grano saraceno, kamut, mais, orzo perlato, orzo, semola di frumento, segale e farina di segale. Per la verdura e gli ortaggi sono sconsigliati: carciofi, olive verdi e nere, pomodori, rapanelli e zucca. Al di la di questi, tutti gli altri ortaggi e le altre verdure sono consentite.

    Scopri anche la dieta per il gruppo sanguigno AB e quella per il gruppo 0.

    592

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneDietaSalute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI