Dieta Dukan: colazione tipo della prima fase

da , il

    Dieta Dukan: colazione tipo della prima fase

    La dieta Dukan mantiene ancora la sua popolarità e oggi vogliamo parlare della colazione tipo della prima fase di questo regime alimentare diventato famosissimo dopo la notizia che Kate Middleton lo stava seguendo per presentarsi magrissima (forse troppo) e in forma per il giorno del matrimonio con il principe William. Molte dopo il suo esempio si affidano alla oramai arcinota dieta Dukan lanciata da Pierre Dukan, nutrizionista francese che ha studiato questo metodo di carattere iperproteico, molto contestato dai nutrizionisti italiani che pare permetta di perdere peso abbastanza velocemente.

    Dopo aver parlato ampiamente dello schema alimentare settimanale completo della dieta Dukan e delle ricette per poterla seguire nel modo giusto, oggi approfondiamo il discorso della colazione tipo per la prima fase. Bisogna dire che in verità tra prima e seconda fase il menù della colazione non cambia poi molto.

    Infatti sia per la fase di attacco (prima fase) che per la fase di crociera (seconda fase) quello che non compare tra i nutrienti concessi sono ancora una volta i carboidrati, un po’ come nella dieta Lemme di cui abbiamo già parlato scoprendo che cos’è e come funziona. Tuttavia è necessario ricordare che i nutrizionisti italiani come Giorgio Calabrese condannano la dieta Dukan e la dieta Lemme come regimi non salutari che farebbero riacquistare tutto il peso perso e con gli interessi una volta terminato il programma. E’ bene quindi assicurarsi di volerla intraprendere e consultare sempre un medico nutrizionista per avere un consiglio esperto.

    Menù colazioni dieta Dukan prima fase

    Si possono prendere in considerazione queste combinazioni di esempio:

    - 1 bibita senza zucchero, 1 latticino magro, 1 cibo contenente proteine magre.

    - 1 caffè con aspartame, 1 o 2 yogurt magri, 1 uovo alla coque

    - 1 tè con aspartame, 200 g di formaggio fresco magro, 1 fetta di prosciutto magro

    - 2 uova, 1 o 2 yogurt light, 1 galletta Dukan

    - Una fetta di torta senza zucchero e senza farina

    In pratica quello che viene eliminato sono i carboidrati e cioè gli zuccheri, come i biscotti, la marmellata il pane ecc, rimarcando quella che è la vocazione della dieta che è orientata più verso una situazione che privilegia le proteine anche durante il primo pasto della giornata. Tuttavia ci sono alcuni escamotage che presentano un’eccezione: per esempio preparare torte o biscotti senza farina e senza zucchero, utilizzando come sostituto il dolcificante liquido. Per esempio la torta morbida di cioccolato in variante Dukan che presenta gli ingredienti cari al famoso regime alimentare: la crusca, lo yogurt e le uova. Si potrà quindi optare per una fetta di questo dolce da accompagnare a caffè o te dolcificati con aspartame.

    Ricetta dukan esempio per la colazione

    Torta morbida al cioccolato

    Questa torta che è adatta anche alla colazione contiene gli ingredienti consigliati dal dottor Dukan da assumere la mattina e cioè crusca, uova e yogurt. Vediamo di seguito come si prepara a quali sono gli ingredienti.

    Ingredienti

    - 8 cucchiai di crusca d’avena

    - 8 cucchiai crusca di grano

    - 500 grammi di yogurt magro 0,1%

    - 240 grammi di albumi (o 4 uova intere se non hai problemi di colesterolo)

    - 1 cucchiaino e mezzo di dolcificante liquido

    - 1 cucchiaio di cacao magro

    - 1 bustina di lievito

    - se piace, aroma di arancio oppure di mandorla

    Preparazione

    Mettere i due tipi di crusca insieme nel mixer e tritarle per circa 3 o 4 minuti finchè non raggiungono la consistenza della farina. Mentre il mixer è in funzione con la polvere di crusca ottenuta all’interno, aggiungere lievito, cacao e yogurt e per ultimi gli albumi dell’uovo già dolcificati con il dolcificante liquido. Posizionare l’impasto all’interno di una teglia di circa 20 cm di diametro con un foglio di carta da forno inumidito e strizzato e far cuocere in forno per circa 30/40 minuti alla temperatura di circa 180°.