Dieta estiva per dimagrire al mare del dottor Migliaccio

da , il

    Dieta estiva per dimagrire al mare del dottor Migliaccio

    In estate si vuole essere perfetti in forma, in salute e sopratutto prerparati per la prova costume. Ma se si vogliono conservare i risultati ottenuti da mesi di sacrifici e non ingrassare, oppure continuare a dimagrire, ci vuole una dieta estiva per dimagrire da fare al mare. Il dottor Migliaccio, noto medico nutrizionista italiano, consiglia un regime alimentare corretto per evitare di ingrassare mentre si è in vacanza al mare e privilegiare i cibi giusti da inserire nell’alimentazione per non avere brutte sorprese al rientro. Quando siamo in spiaggia non si sa mai che cosa scegliere tra i vari piatti proposti dagli stabilimenti, molto invitanti, ma che possono nascondere troppe calorie che rischiano alla fine dell’estate di farci mettere su qualche chilo in più. Vediamo nel dettaglio la dieta estiva per dimagrire al mare del dottor Migliaccio

    La dieta estiva del dottor Migliaccio predilige il consumo di frutta e verdura che oltre a fare bene alla linea, aiutano a combattere la disidratazione e anche a prevenire le scottature in agguato quando si è al sole, garantendo un’ottima abbronzattura. Questa è una dieta ipocalorica e quindi dimagrante. Per chi vuole perdere peso il primo piatto è consentito solo una volta a settimana e deve seguire alla lettera le indicazioni sulle quantità di cibo consigliate. Chi invece non deve dimagrire ma semplicemente mantenere il peso, evitando di ingrassare, può aumentare la la quantità del pane e dei condimenti e mangiare anche una o due volte a settimana una porzione di formaggio.

    Colazione:

    Un cappuccino o un , un cucchiaino di zucchero, tre fette biscottate o 40 g di pane.

    Metà mattina:

    una mela o un kiwi o una banana piccola o g 200 di ananas o di fragole o di melone o g 400 di cocomero o una pesca o 2-3 albicocche o 2-3 susine o 2-3 nespole o un succo di frutta o un tè freddo alla pesca.

    Pranzo:

    Al bar dello stabilimento balneare o ad un self-service:

    Una porzione di insalata di mare;

    g 40 di pane (mezza rosetta).

    Oppure:

    Una porzione di insalata di riso o di pasta fredda;

    una fetta di cocomero.

    Oppure:

    Un pomodoro al riso con una porzione di patate al forno.

    Oppure:

    Una porzione di prosciutto e melone;

    Poco pane (g 40) o un pacchetto di grissini da g 25.

    Oppure:

    Un’insalata mista con tonno e/o uova condita con un cucchiaino di olio senza patate, legumi e mais;

    Pane g 40 o un pacchetto di crackers da g 25 o una porzione di patate o legumi..

    Oppure:

    Un gelato artigianale alle creme o alla frutta con due cialde;

    Oppure:

    Una macedonia di frutta con gelato e due cialde.

    Oppure:

    Un secondo piatto a piacere a base di carne o di pesce;

    Un contorno di verdure fresche (insalata o pomodori);

    Pane 40g o un pacchetto di crackers da 25g.

    Se si pranza a Casa:

    Secondo piatto: due uova sode o alla coque o in camicia oppure tonno sott’olio sgocciolato una confezione da 80g oppure carne in scatola una confezione da g 90 o prosciutto crudo o cotto g 60 o speck o bresaola g 60 o arrosto di tacchino g 80 o g 60 di formaggio light o un hamburger da g 100 o 4-5 bastoncini di pesce (cotti al forno) o pesce fresco o surgelato g 130 (peso netto e crudo) o carne g 120 (peso netto e crudo);

    Contorno: tutte le verdure, compresi i fagiolini ed i funghi, quantità a piacere; non mangiare legumi, patate e mais;

    Olio: un cucchiaino extravergine di oliva;

    Pane: g 40 (mezza rosetta) o un pacchetto di crackers da g 25.

    Frutta: una mela o un kiwi o g 200 di ananas o di fragole o di melone o g 400 di cocomero o una pesca o 2-3 albicocche o 2-3 susine o 2-3 nespole

    Spuntino metà pomeriggio:

    un ghiacciolo o un cono piccolo alla frutta.

    Cena:

    Secondo piatto: una porzione a piacere, a base di carne o di pesce, cucinato e condito secondo le abitudini alimentari familiari.No alimenti fritti e carni insaccate;

    oppure: come una delle alternative indicate per il secondo piatto del pranzo a casa.

    Contorno: tutte le verdure, compresi i fagiolini ed i funghi; non mangiare legumi, patate e mais. Condimento per il contorno: un cucchiaino di olio extravergine di oliva.

    Pane: g 40 (mezza rosetta) oppure una porzione di patate o di legumi freschi (g 150 circa).

    Frutta:una mela o un kiwi o g 200 di ananas o di fragole o di melone o g 400 di cocomero o una pesca o 2-3 albicocche o 2-3 susine o 2-3 nespole.

    E’ concesso invertire il pranzo con la cena.

    Fonte: sito internet del Dottor Migliaccio