Dieta Plank: come funziona, menu e alimenti

da , il

    Dieta Plank: come funziona, menu e alimenti

    La dieta Plank funziona? A vostro rischio e pericolo ci viene voglia di dire, perché andando a vedere bene di cosa si tratta, ci sembra piuttosto rischiosa per la salute oltre che per la linea stessa. Intanto non se ne conosce l’autore con certezza: sembra essere frutto di un passaparola originato dal web. Promette di far perdere 9 chilogrammi in due settimane, modificando il metabolismo. In realtà di tratta di un regime alimentare ipocalorico, iperproteico, fortemente sbilanciato dal punto di vista nutrizionale, basato solo su alcuni alimenti ed un rigido (ed affamante) menù. Vediamolo insieme.

    Menù Plank: alimenti concessi e quelli vietati

    Tracciamo il menù della prima settimana, quello della seconda dovrà essere identico:

    1° Giorno

    Colazione: caffè nero a volontà

    Pranzo: 2 uova sode e spinaci bolliti

    Cena: 1 bistecca di manzo alla griglia con lattuga e sedano

    2° Giorno

    Colazione: caffè nero a volontà

    Pranzo: 1 bistecca di manzo alla griglia con lattuga e frutta

    Cena: prosciutto cotto a volontà

    3° Giorno

    Colazione: caffè nero a volontà e una fetta di pane di segale

    Pranzo: 2 uova sode, lattuga, pomodori

    Cena: prosciutto cotto e lattuga a volontà

    4° Giorno

    Colazione: caffè nero, pane nero o pane di segale

    Pranzo: 1 uovo sodo, carote di qualsiasi tipo, e formaggio svizzero

    Cena: yogurt bianco magro

    5° Giorno

    Colazione: caffè nero, carote crude al limone

    Pranzo: pesce bollito e pomodori

    Cena: 1 bistecca di manzo alla griglia con lattuga

    6° Giorno

    Colazione: caffè nero, pane nero o pane di segale

    Pranzo: pollo alla griglia a volontà

    Cena: 2 uova sode e carote

    7° Giorno

    Colazione: tè al limone

    Pranzo: 1 bistecca di manzo alla griglia e qualsiasi tipo di frutta

    Cena: quello che si desidera

    La dieta Plank fa male? E come fa a cambiare il metabolismo?

    Come vedete i carboidrati e le fibre sono quasi inesistenti, così come il calcio, mentre la caffeina la fa da padrona. I condimenti sono vietati, come lo zucchero, i dolcificanti, l’alcool e tutte le bevande gassate e vietato è anche cambiare anche uno solo degli alimenti con un altro. La dieta originale (ma non ve ne sono di altre visto che non può essere modificata) richiede anche l’assunzione di buone quantità d’acqua rigorosamente naturale.

    A questo punto il metabolismo cambierebbe andando a bruciare i grassi in eccesso e favorendo il dimagrimento. Effettivamente in tal senso la dieta è efficace, ma con una serie di problematiche per la salute legate ad un’alimentazione restrittiva come questa. Il metabolismo infatti a questo punto rallenta ed una volta finita la dieta Plank ed il suo eventuale mantenimento, non sarebbe più in grado di bruciare le calorie necessarie, provocando l’effetto contrario: un rapido recupero dei chili persi. Senza considerare i rischi per la salute dei reni sottoposti a questo regime alimentare. Per tutti questi motivi gli esperti nutrizionisti la sconsigliano, anzi la vietano addirittura in caso di allattamento o intensa attività fisica.