Diete e latticini: quali sono i più calorici?

da , il

    Diete e latticini: quali sono i più calorici?

    E’ tempo di prova costume e di…diete! Tutti vogliono rimettersi in forma o essere quanto meno più presentabili! Inizia la corsa alla perdita di chili e inizia la caccia alle calorie. Quali sono gli alimenti da preferire nelle diete e quali quelli da bandire, perché più calorici? Su alcuni non c’è dubbio; ad esempio tutti sanno che la verdura è meno calorica degli insaccati, ma ci sono dei cibi di cui non tutti conoscono l’apporto calorico e di grassi. In realtà, si deve anche sottolineare, che la parola dieta significa regime alimentare e non restrizioni eccessive nel consumo dei cibi. Un ‘dieta’ sana per definizione, è quella che non prevede l’esclusione di nessun cibo in particolare, ma quella che riesce a garantire l’apporto di tutti i nutrienti necessari, evitando gli accumuli inutili di grasso o stimolandone la perdita.

    Ricordiamo anche che le diete fai da te sono da sconsigliare, soprattutto quando la perdita di peso auspicata è massiccia; in questi casi, a maggior ragione, è opportuno consultare un esperto. I latticini sono un classico esempio di cibo di cui non tutti conoscono l’apporto calorico e quindi ci si potrebbe chiedere in che quantità essi vadano inseriti nella dieta e quali siano quelli più o meno calorici. In una dieta dimagrante andrebbero chiaramente assunti con moderazione quelli più calorici. In sintesi, riferendosi a 100 grammi di parte commestibile, i formaggi più grassi sono i burrini (511 Kcal), il mascarpone (453 Kcal), il caciocavallo (431 Kcal), l’Emmenthal (403 Kcal) e i formaggi cremosi spalmabili (310 Kcal).

    Per quanto riguarda i cosiddetti formaggi ‘magri’, va detto che, in realtà, non esistono effettivamente, perché la distinzione tra grasso e magro per i formaggi riguarda solo il maggiore o minore contenuto di acqua presente nel prodotto. I latticini più poveri di grassi, invece, sono: la ricotta, la mozzarella e i fiocchi di formaggio. Per risparmiare calorie, comunque, basta fare qualche conto. Ad esempio, per introdurre circa 150 kcal in meno, basterebbe sostituire una tazza di latte intero con una di latte magro (-67 kcal). Via libera, invece, allo yogurt!