Difese immunitarie basse: come rinforzarle a tavola

da , il

    Difese immunitarie basse: come rinforzarle a tavola

    Quando si parla di difese immunitarie basse ci si riferisce alla capacità scarsa che l’organismo ha di difendersi nei confronti degli attacchi esterni. Parliamo di virus, batteri che, specialmente in inverno, vengono facilmente veicolati attraverso le vie respiratorie e trovano terreno fertile in un organismo indifeso e vulnerabile. Come rinforzare e prevenire raffreddori e influenza stagionale? Sicuramente a tavola: la funzionalità del sistema immunitario dipende in larga parte da ciò che mangiamo. Rinforzarlo significa fornire all’organismo tutta una serie di proteine, vitamine e nutrienti che ricaviamo dall’alimentazione quotidiana.

    E’ a tavola che il nostro organismo rifornisce e rinforza il proprio esercito di difesa. Le difese immunitarie subiscono infatti l’effetto della buona tavola. Un’alimentazione sana, ricca di proteine e vitamine, cereali integrali, aiuta a respingere più facilmente i più classici dei malanni di stagione: mal di gola, raffreddori e tosse.

    Una azione protettiva fondamentale è svolta dalle vitamine: la carenza di vitamina A, B1, B2,B6, B12, C, E e di acido folico inibiscono il sistema immunitario. Allo stesso modo agisce la carenza di magnesio, ferro, zinco e selenio.

    Sulle nostre tavole quindi non dovrebbero mai mancare cereali integrali e legumi: ricchi di proteine vegetali e vitamine del gruppo B, zinco, i cereali integrali, insieme ai legumi, esplicano al meglio la propria azione di difesa del sistema immunitario, soprattutto se consumati insieme a risotti e minestre.

    Il Miele: è altamente energetico e dona all’organismo lo slancio necessario a svolgere tutte le proprie funzioni, incluse quelle vitali e di difesa.

    Le spezie: tra tutte curry, zenzero, zafferano e peperoncino oltre ad esaltare in maniera sana e naturale il sapore delle nostre pietanze, sono in grado di difendere il nostro organismo esercitando un’azione disinfettante e antimicrobica.

    Un’eccezionale riserva di vitamine è contenuta nella frutta, arance, limoni ma sopratutto kiwi: 100 grammi di polpa di kiwi infatti contengono ben 85 milligrammi di vitamina C, più del doppio di pompelmi e arance.