Dimagrire con gusto: la dieta sfiziosa

da , il

    Dimagrire con gusto: la dieta sfiziosa

    Strappi alla regola seguiti da sensi di colpa? Come mangiamo un cibo da evitare, dopo fissiamo allo specchio il nostro corpo e vediamo il rotolino in più, credendo che appena ingeriamo qualcosa di calorico il passaggio sui nostri fianchi sia immediato…beh oggi vi propongo una dieta sfiziosa, un po’ trasgressiva forse, dove possiamo mangiare cibi apparentemente vietati in una dieta, ma che invece, se mangiati seguendo un determinato menù settimanale, non fermeranno il nostro percorso dimagrante. Nessun miracolo, solo che bisogna cercare di costruire un rapporto sereno con i piatti, se viviamo la dieta come una tortura e un regime di sofferenza costante, i risultati veri non lo vedremo mai…anche perdiamo dei chili, in parallelo perdiamo il buonumore e quindi difficilmente ci godremo davvero la nostra ritrovata forma fisica. Non dobbiamo far diventare la dieta una ossessione che supera di importanza ogni altra cosa. Bisogna mangiare con la testa, con gli occhi, con la bocca…e quindi coccolarci a tavola ritrovando equilibrio e gusto.

    Tutti i giorni a Colazione: una tazza di caffè e latte (parzialmente scremato) con 4 biscotti integrali, oppure due fette biscottate integrali con marmellata.

    Una volta la settimana: concedetevi lo sgarro di un bel dolce, che sia 1 pallina di profiterol o 1 fettina di torta gelato. Oppure un aperitivo con stuzzichini…insomma ciò che più vi alletta…senza esagerare nelle dosi ovviamente!

    Lunedì

    A metà mattina: 1 pesca.

    Pranzo: mix di verdure alla griglia condite con aceto balsamico e poco sale, 1 patata bollita; caffè.

    Merenda: 1 frullato esotico (2 nespole, mezza papaia, mezzo bicchiere di ananas, dolcificante, ghiaccio).

    Cena: 1 pizza marinara (senza mozzarella!).

    Martedì

    A metà mattina: 1 drink all’albicocca (1/4 di succo di albicocca, metà bicchiere di succo d’ananas, 1/4 di succo d’arancia, una spruzzata di limone, 1 cucchiaino di granatina).

    Pranzo: 1 coppa di macedonia di frutta con 2 palline di gelato; caffè.

    Merenda: 1 yogurt alla frutta.

    Cena: 80 grammi di pasta e piselli.

    Mercoledì

    A metà mattina: 1 ghiacciolo.

    Pranzo: 1 cotoletta (o 1 petto di pollo arrosto) con patatine fritte; caffè.

    Merenda: 1 bicchiere di tè alla frutta (1 cucchiaino di succo di limone, 2 fragole, 1 fettina di pesca, un pezzetto di melone, 1 fettina di albicocca, ghiaccio).

    Cena: minestrone senza legumi.

    Giovedì

    A metà mattina: 10 ciliegie.

    Pranzo: insalata mista (carote, finocchi, pomodori, lattuga) condita con aceto balsamico; 30 grammi di pane; caffè.

    Merenda: 1 bicchiere di punch estivo alla menta (mezzo bicchiere di succo d’ananas, mezzo di succo di pompelmo, il succo di mezzo limone, 2 cucchiaini di sciroppo di menta, acqua minerale gasata, ghiaccio).

    Cena: 80 grammi di pasta con le vongole.

    Venerdì

    A metà mattina: 1 yogurt magro alla frutta.

    Pranzo: focaccia bianca con prosciutto; caffè.

    Merenda: bibita all’anguria (una fettina d’anguria, succo di pompelmo, 2 fragole, granatina, ghiaccio).

    Cena: 1 fetta di pesce spada ai ferri (120 grammi); 2 patate lessate.

    Sabato

    A metà mattina: 1 limonata alle fragole (succo di limone, 4 fragole frullate, acqua gasata, ghiaccio).

    Pranzo: 1 piadina con prosciutto crudo senza grasso o bresaola (3 fette); caffè.

    Merenda: 1 fetta d’ananas.

    Cena: 150 grammi di grigliata di carne (pollo, tacchino, manzo); verdure a piacere.

    Domenica

    A metà mattina: 1 fetta d’anguria.

    Pranzo: fritto misto di pesce; insalata verde; caffè.

    Merenda: tè alle rose; 1 albicocca.

    Cena: zuppa di farro o minestra di asparagi.