Dimagrire dormendo bene

da , il

    Dimagrire dormendo bene

    Lo sapevate che il segreto per dimagrire è dormire bene? Sembra assurdo ma pare proprio che sia così. Per perdere i kg in eccesso bisogna seguire un’alimentazione corretta, fare del fitness, ma se non si dorme la notte i nostri sforzi saranno molto meno efficaci. Può sembrare davvero uno scherzo o una provocazione, perchè siamo abituati a pensare che siccome mentre dormiamo non ci muoviamo, non bruciamo calorie, invece dormire almeno 6-8 ore per notte permette di aumentare la probabilità di perdere peso del 50%. In realtà al centro della questione c’è lo stress! Fare sonni regolari e di qualità, rigenera l’organismo e riduce i livelli di tensione e irritabilità, con la conseguenza di essere più tranquilli e rilassati e perciò meno inclini a concedersi peccati di gola consolatori e compensativi, inoltre si hanno più energie durante il giorno e quindi si affrontano meglio anche le rinunce a cui un regime dietetico costringe.

    Insomma, dormire fa bene alla salute e al metabolismo e perciò incentiva la perdita di peso.

    A dircelo sono i nutrizionisti dell’organizzazione sanitaria statunitense Kaiser Permanente (KP) in conseguenza a uno studio in cui hanno seguito 500 adulti obesi di mezza età (55 anni in media) che volevano perdere almeno 4 kg. I pazienti hanno dovuto seguire una dieta ipocalorica (di almeno 500 calorie in meno rispetto al regime fino ad allora seguito), fare esercizio fisico almeno per tre ore a settimana e anche scrivere un diario su cui registrare abitudini di vita e orari del sonno.

    Questo programma è stato seguito per un totale di 22 sedute. Alla fine della ricerca, dopo 6 mesi, il 60% del campione aveva effettivamente perso i chili richiesti, e il successo più evidente l’avevano ottenuto proprio coloro che, a dieta e sport, avevano associato un buon sonno notturno. “Questo studio suggerisce che quando le persone stanno cercando di perdere peso, dovrebbero cercare di ottenere la giusta quantità di sonno e ridurre il loro stress”, così ha commentato il risultato Charles Elder, il coordinatore dello studio per KP.

    Ora che lo sappiamo che cosa aspettiamo? Via libera alla dormita dietetica!