Disturbi della vista: un gene alla base della miopia

da , il

    Disturbi della vista: un gene alla base della miopia

    Per chi è affetto da miopia, o disturbi della vista in genere, non ci potrebbe essere cosa più bella che svegliarsi la mattina e vedere bene. Purtroppo molti, me compresa, soffrono di miopia sin da piccoli, per cui è andato perso anche il ricordo dei risvegli ‘ a fuoco’. Oggi chirurgia ed ottica aiutano tantissimo: le lenti a contatto sono praticamente inconsistenti e operandosi con il laser si può cancellare per sempre il disturbo visivo. Ma le ricerche continuano e un team di studiosi dell’ università del Nord Carolina ha identificato il gene della miopia, chiamato RasGRF1.

    Questo gene regola la messa a fuoco ed è stato riscontrato che si presentano piccole variazioni del RasGRF1 in corrispondenza di errori nella messa a fuoco. Grazie all’ individuazione di RasGRF1 sarà possibile iniziare a trovare un modo per prevenire questa malattia. La miopia, infatti, si presenta quasi sempre in forma lieve, ma in alcuni casi può portare a gravi danni come il distacco della retina (i miopi sono più a rischio dei sggetti sani), il glaucoma, fino addirittura alla cecità. Inoltre la forma blanda è in precipitoso aumento, soprattutto nel regno Unito (una persona su 3) e in Giappone (2 adolescenti su 3). In Italia il rapporto è di uno a quattro, ma negli ultimi trent’ anni c’è stato un notevole incremento, attribuito al consumo eccessivo di TV e alle ora passate davanti ai Pc. Ma dopo questa nuova scoperta sembra che l’ imputato principale, il televisore, veda ridimensionate le sue colpe. La pista delle genetica potrebbe rappresentare quindi il futuro degli studi sulla miopia, le cui cause non state ancora ben definite. Uno degli autori dello studio che ha portato alla scoperta del gene RasGRF1 ha lasciato ampi margini di speranza, dichiarando che se la strada intrapresa risulterà giusta, allora in una decina di anni sarà possibile bloccare i meccanismi che causano la miopia.