Disturbi psicologici: maggio il mese della prevenzione

da , il

    Disturbi psicologici: maggio il mese della prevenzione

    L’idea di un mese, quello di maggio, per la prevenzione psicologica nasce da un dato di fatto allarmante: in Italia il rapporto che sussiste tra gli italiani e la psicologia non è molto buono, purtroppo. L’aspetto negativo, difatti, è tutto a discapito del paziente. Secondo alcune statistiche, addirittura, più del 50% delle persone adulte che si rivolge ad un medico di base per essere visitata nasconde qualcosa che provoca sofferenza senza però manifestarlo esternamente. E’ stimato, inoltre, che un adulto su quattro soffre di disturbi psicologici almeno una volta nella vita e nella maggior parte dei casi non si rivolge mai ad uno specialista.

    Maggio, dal 2 al 29 sarà MIP, ovvero Maggio di informazione psicologica, in tutta Italia. L’iniziativa è stata organizzata da Psycommunity, la più grande comunity web degli psicologi italiani. Gli ultimi studi effettuati in materia, condotti dalla facoltà di Psicosomatica dell’univesità La Sapienza di Roma, hanno provato che la presenza di uno psicologo affianco al medico di base può essere in grado di potenziare la prestazione medica, perchè il paziente si sente più curato e capito. La collaborazione tra medico e psicologo ha portato ad una riduzione delle prescrizioni di farmaci pari al 20%. Ed è proprio su questo aspetto, quindi, che si basa il mese della prevenzione.

    In tutta Italia circa 900 psicologi e psicoterapeuti saranno disponibili ad alcuni incontri di tipologia gratuita ed inoltre in tutta la penisola ci saranno circa 500 riunioni tra workshop e convegni.

    Chiunque desidera maggiori e più approfondite notizie, sulle iniziative e sugli incontri previsti, può comodamente consultare il sito web dedicato all’evento.