Dolore al fegato: cause e rimedi

da , il

    Dolore al fegato: cause e rimedi

    Diverse sono le cause e i rimedi per il dolore al fegato. Generalmente si parla di dolore al fegato quando si accusa una sensazione dolorosa localizzata nella parte superiore destra dell’addome, dal momento che è proprio questa la regione anatomica di residenza dell’organo. Le cause del dolore al fegato possono essere diverse e possono riguardare da un alto l’organo stesso, dall’altro altri organi diversi, come il colon o il pancreas.

    Dolore al fegato, cause possibili

    Come anticipato il dolore al fegato può avere diverse cause. Si parla di cause di origine epatica per riferirsi a quelle che sono connesse alla normale attività dello stesso fegato. Tra queste cause patologiche ricordiamo: le epatiti (croniche o acute, sono processi infiammatori del fegato dovuti ad infezioni virali, abuso di alcool o intossicazione da farmaci), le coliche biliari (sono le maggiori responsabili del dolore e sono dovute a calcolosi o colecistiti acute), la statosi epatica (che è un accumulo di trigliceridi nel tessuto epatico che provoca anche un aumento del volume del fegato) e la cirrosi epatica (una malattia cronica e degenerativa del fegato). Tra le cause di origine extraepatica, invece: la sindrome del colon irritabile (provocata da disordini alimentari e caratterizzata da episodi di stipsi o diarrea), le pancreatiti (infiammazioni del pancreas spesso associate a calcolosi), le gastriti (infiammazioni acute della mucosa gastrica), le ulcere gastriche-duodenali (compressioni e lesioni della mucosa dello stomaco o del duodeno), una aneurisma dissecante dell’aorta addominale (un rigonfiamento anomalo dell’aorta della parete addominale), l’herpes zoster con interessamento del nervo costale (infiammazione del nervo costale dovuta al virus della varicella) e il tumore del pancreas. Tra le altre cause anche l’attività sportiva e l’alimentazione scorretta. In particolare è possibile avvertire il dolore al fegato quando si pratica un’attività fisica intensa o quando si consumano pasti troppo abbondanti prima di praticarla. Infine, per mantenere in salute l’organo, è comunque consigliabile moderare il consumo di alcolici, fritture e alimenti particolarmente ricchi di grassi, specie se cotti.

    Dolore al fegato, i rimedi

    Qualora si manifesti il sintomo del dolore localizzato al fegato la prima cosa da fare è quella di consultare subito il medico, il quale prescrive gli esami in grado di diagnosticare la causa del fastidio. Se invece viene esclusa qualsiasi patologia il consiglio è quello di agire sul piano dell’alimentazione, evitando i cibi grassi e limitando i carboidrati e le bevande come il tè e il caffè. Infine si consiglia di eliminare l’alcool e limitare l’uso di alcuni farmaci, come gli antinfiammatori.