Dolore alla pianta del piede: cause e rimedi

da , il

    Dolore alla pianta del piede: cause e rimedi

    Quali sono le cause e i rimedi per il dolore alla pianta del piede? I piedi sono una parte del corpo a cui si dedica generalmente poca attenzione, perché sono meno esposti e forse perché li concepiamo come poco delicati. In realtà non è così e, come ben saprà chi ha o ha avuto qualche disturbo ai piedi, queste patologie sono tra le più fastidiose, perché compromettono più o meno la deambulazione e la libertà di muoversi.

    Dolore alla pianta del piede, le cause possibili

    Per quanto riguarda le cause del dolore alla pianta del piede, esse possono essere diverse. Anzitutto questo dolore può essere semplicemente causato dall’alluce valgo, che fa sì che il primo dito si appoggi sulle altre dita e le spinga lateralmente. In questo modo le ossa, a lungo andare, vanno fuori posto e si lussano. Un’altra possibile causa del dolore alla pianta del piede è una particolare infiammazione dell’avampiede, ben conosciuta come neuroma di Morton, ma particolarmente difficile da diagnosticare attraverso gli esami di routine. Alcuni sintomi appaiono però indicativi di questa patologia; in particolare si ha un dolore concentrato sotto l’avampiede, che dà la sensazione di un sassolino o di un chiodo (con il tempo a questo disturbo si può aggiungere una sensazione di scossa elettrica e una riduzione della sensibilità del terzo e del quarto dito). Altri possibili cause del dolore alla pianta del piede sono la presenza di una frattura da stress o un sovraccarico nell’appoggio del piede stesso. In quest’ultimo caso si tratta di un disturbo che definitivamente può essere risolto solo chirurgicamente. Infine, a causare dolore alla pianta del piede, può essere anche una fascite plantare. In ogni caso, per diagnosticare tutte queste patologie, è opportuno osservare i sintomi e la localizzazione del dolore. Quest’ultimo può riguardare il lato destro o sinistro del piede, la zona anteriore o quella del tallone, la fascia laterale verso l’interno o quella esterna o ancora essere maggiormente localizzato sotto le dita o sotto l’alluce. Inoltre spesso il dolore alla pianta del piede compare dopo periodi di riposo, quindi dopo aver trascorso del tempo seduti o, più spesso, al mattino, dopo il riposo notturno.

    Dolore alla pianta del piede, i rimedi

    I rimedi per il dolore alla pianta del piede dipendono dalle cause scatenanti. Molte volte si può intervenire con degli esercizi di fisioterapia, altre volte l’unica soluzione possibile è quella chirurgica. In primis, però, è necessario ricercare la cause del problema attraverso un dettagliato percorso diagnostico. Il percorso diagnostico inizia con le radiografie del piede sotto sforzo in stazione eretta e si analizza l’appoggio del piede con la baropodometria, l’esame computerizzato del passo, a cui segue l’esame clinico. In presenza di dolore alla pianta del piede è comunque consigliato rivolgersi a uno specialista che individui le cause; meglio nel frattempo evitare attività ulteriormente affaticanti come la corsa e l’utilizzo dei tacchi.