Donne anoressiche e bulimiche: come scegliere l’anticoncezionale giusto

da , il

    Donne anoressiche e bulimiche: come scegliere l’anticoncezionale giusto

    Anoressia e bulimia non sono solo disturbi alimentari ma malattie che interferiscono anche con la psiche e la sessualità. Le donne anoressiche e bulimiche, che in Italia sono circa 300 mila in età fertile, devono prestare molta attenzione alla scelta del metodo contraccettivo. Entrambi i Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA), ma anche altri meno noti come i Disturbi da Alimentazione Notturna o quelli da Alimentazione Incontrollata, possono infatti alterare l’efficacia della pillola contraccettiva. Il vomito autoindotto infatti riduce l’assorbimento degli ormoni assunti per via orale. Tra i metodi ormonali quindi uno dei contraccettivi più efficaci per le donne anoressiche o bulimiche è il cerotto transdermico, che non necessita di essere assorbito a livello gastrointestinale.

    Non è un caso che in questa condizione il ciclo sia irregolare: il che aumenta la necessità di prevenzione per non restare incinta. Oltre al vomito autoindotto un altro fattore che riduce la copertura contraccettiva della pillola è la diarrea frequente, dovuta all’assunzione continuata di lassativi per dimagrire. Altro fattore da considerare nella scelta del contraccettivo da parte delle donne bulimiche e anoressiche è l’ossessione per il peso ed il terrore di ingrassare: con il cerotto, che è ininfluente sull’accumulo di grasso, queste donne sarebbero rassicurate a livello psicologico. Nei casi in cui si passa dalla bulimia alimentare a quella sessuale è importante usare il preservativo per auto tutelarsi in caso di rapporti promiscui. Un’educazione sessuale adeguata è importante perché stiamo parlando di persone malate che non vogliono bene al loro corpo. Per quanto riguarda l’anoressia va detto che anche in questo caso il comportamento compulsivo, ossia il rifiuto del cibo, può estendersi anche all’attività sessuale (anoressia sessuale). La scelta contraccettiva diventa fondamentale per evitare gravidanze indesiderate nei casi border line, prima di sfociare nell’anoressia vera e propria. Molte ragazze infatti per molto tempo sono anoressiche senza saperlo.