Etichette alimentari: bocciata dall’UE la legge italiana

da , il

    Etichette alimentari: bocciata dall’UE la legge italiana

    Qualche giorno fa è arrivata la notizia dell’approvazione, da parte della Commissione Agricoltura della Camera, della legge sulle etichette per i cibi. Grazie a questa legge sarebbe stata garantita la conoscenza dell’origine degli ingredienti e posto quanto meno un freno alle incognite che girano intorno ai cibi che acquistiamo riguardo la loro provenienza da zone a rischio per inquinamento. Ma pare che all’Europa non sia piaciuta, proprio come accaduto ad una legge simile in passato.

    Già! A quanto pare che non è la prima volta che l’Unione Europea bocci una legge del genere. Sarà per questo che la notizia, pur rattristandoci, non ci sorprende più di tanto, trattandosi di un’eventualità quanto meno sospettabile.

    E così è stato: la legge sulle etichette alimentari è stata annullata ancor prima che diventasse effettiva perché che i commissari europei alla salute hanno invitato l’Italia a non procedere, cioè a non mettere in atto quanto previsto per adempiere questa nuova legge.

    Il motivo? I commissari fanno sapere che il Parlamento di Bruxelles ha già emanato direttive a riguardo. Per tale motivo una legge italiana (o una qualunque altra legge) potrebbe andare in una direzione diversa o in contrasto con quella europea. È per questo che quella italiana dev’essere abolita.