Fare troppo sport invecchia la pelle: le facce da runner

da , il

    Fare troppo sport invecchia la pelle: le facce da runner

    Abbiamo più volte sottolineato i benefici dell’attività fisica ma non bisogna esagerare: fare troppo sport infatti può essere controproducente per la salute. Tra le conseguenze ci sono quelle a danno della pelle.

    Perché troppo sport fa male alla pelle

    Le ragioni per cui la pelle di una donna sottoposta ad eccessiva attività fisica invecchia più velocemente sono diverse: in primo luogo perché bruciando molte calorie si perde grasso e quindi tutto il corpo, viso compreso, tende ad assumere tratti più mascolini. Un viso sciupato è inevitabilmente sottotono. Fare troppo sport inoltre ci fa consumare ossigeno e di conseguenza aumenta vertiginosamente la produzione di radicali liberi che sono tra i responsabili dell’invecchiamento. Ad insistere su queso punto è stata di recente una ricerca del Dipartimento di dermatologia dell’Università Charité di Berlino: se è vero che i radicali liberi prodotti con la corsa vengono solitamente smaltiti, questo non varrebbe, secondo quanto emerso da questo studio, per la pelle. Superare la frequenza di tre allenamenti a settimana può aumentare la concentrazione di radicali liberi sul tessuto epidermico del 20% e al tempo stesso fa diminuire la presenza di betacarotene e licopene, sostanze che l’organismo sfrutta per combattere i radicali liberi.

    Negli Usa i volti delle donne invecchiati dal troppo sport vengono chiamati “facce da runner”: è stato notato che molte atlete hanno il viso solcato da rughe in maniera precoce rispetto alla loro età. Nel caso del jogging inoltre all’invecchiamento della pelle accelerato concorre anche l’eccessiva esposizione al sole.

    Una notizia che non piacerà alle tante appassionate di jogging: in Italia secondo i dati recentemente resi pubblici dal Coni e dall’Istat sono molte le donne di età compresa tra i 30 e i 50 anni che vanno a correre tutti i giorni.

    Precauzioni per evitare l’invecchiamento della pelle

    Ovviamente i risultati della ricerca non devono indurre a non fare sport. Un’attività fisica costante ma moderata è importantissima per la salute: aiuta a prevenire malattie cardiovascolari e migliora le difese immunitarie.

    Occorre poi seguire alcune precauzioni per proteggere la pelle soprattutto durante gli allenamenti all’aperto: usare un latte solare con azione antistress contenente flavonoidi estratti dall’uva. E’ consigliabile anche seguire un’alimentazione sana: ci sono cibi che contengono betacarotene e licopene. Si a spinaci, pomodori e frutti di bosco. Dopo la corsa invece trattare sempre la pelle con una crema antiaging a forte azione antiossidante. Lo studio sopra citato rivela infatti che la pelle ha bisogno di antiossidanti nei 100 minuti che seguono lo sforzo fisico. Proprio per questo motivo negli USA è boom di bende facciali, una specie di lifting non chirurgico ideato in Florida dal consulente di bellezza Vick Southard.