Fertilità femminile: età, periodo e come cambia negli anni

da , il

    Fertilità femminile: età, periodo e come cambia negli anni

    Qual è il periodo più florido per la fertilità femminile? Come cambia negli anni quest’ultima in relazione all’età? La fertilità femminile sicuramente varia in relazione all’età e le possibilità di concepimento della donna si riducono nel corso del tempo. Oggi, più che in passato, questa circostanza riveste un interesse fondamentale per molte donne dato che, complici le condizioni sociali, aumenta sempre di più l’età delle donne che mettono al mondo il primo figlio. Secondo alcuni studi l’età media della prima gravidanza si collocherebbe addirittura intorno ai 35 anni. Ma cosa cambia nell’ovulazione, nel ciclo mestruale e nel periodo di una donna fertile, ma over 30 o 40?

    Come cambia la fertilità femminile con l’età

    Diversi studi scientifici si sono interessati al problema della fertilità femminile. Quasi tutti questi studi sono concordi nel fissare il periodo di massima fertilità femminile tra i 20 e i 30 anni di età. Altre ricerche si sono spinte ben oltre, verificando anche la fertilità di coppia. E’ stato stimato che una coppia tra i 19 e i 26 anni, periodo di fertilità massima, ha il 50% di possibilità di avere una gravidanza; tra i 27 e i 34 anni tale possibilità scenderebbe al 40% e al 30% nelle donne con un’ età compresa fra i 35 e i 39 anni. Tra i 40 ed i 44 anni, infine, tale potenzialità si ridurrebbe al 20%. Va anche detto però che, se è vero che la fertilità femminile intorno ai 40 anni subisce un calo rilevante, è altrettanto vero che molto dipende dal caso specifico e dagli stili di vita di ciascuna persona. Quando si decide di mettere al mondo un bimbo in età più adulta, quindi, da un lato si deve tener conto che si tratta sicuramente di un momento che conferisce alla donna un maggiore senso di responsabilità e adeguatezza al ruolo (questo vale soprattutto per il periodo intorno ai 35 anni), ma è anche vero che intorno ai 40 anni e, col passare del tempo, aumenta il rischio di aborto spontaneo o di malattie per il bambino come la sindrome di down.

    Le fertilità femminile negli anni: i periodi più fecondi

    Dato che col tempo diminuiscono le possibilità di avere un bambino, come si fa ad individuare il periodo più fecondo? Esiste un metodo che consenta un calcolo in tal senso? Tendenzialmente i giorni più fertili restano anche per le over 30 i 2 o 3 precedenti l’inizio dell’ovulazione, che solitamente avviene il 14° giorno dall’inizio della mestruazione. Ad esempio, posto che questa avvenga tra il 1° ed il 5 Marzo, i giorni migliori saranno quelli che vanno dal 6-7 fino al 14 Marzo, con particolare rilevanza tra il 10 ed il 12. Vero è anche che non sempre il ciclo mestruale è perfettamente regolare, per questo sarebbe bene ricorrere a misurazioni di altro tipo, come la temperatura basale ed il controllo del muco cervicale. Esistono oggi diversi apparecchi che vi aiutano ad individuare i giorni più fertili. Ricordate, infine, se volete concepire un bimbo, di evitare l’ansia e lo stress, che non aiutano per niente, così come il fumo e l’alcol.