Festival della Scienza a Genova fino al 7 novembre

da , il

    Festival della Scienza a Genova fino al 7 novembre

    Fino al 7 novembre Genova si colma di stimolanti fermenti culturali con una delle kermesse più attese per esplorare i meravigliosi meccanismi e meandri della mente: il Festival della Scienza, che torna in città con un ricco ventaglio di eventi dedicati a famiglia e scuole. Quest’anno il calendario punterà molto sulle famiglie con una serie di mostre incentrate sulla biodiversità delle specie vegetali in una tensione al viaggio che vi condurrà attraverso i popoli del passato e del presente, lungo le tradizioni del sapere scientifico e filosofico in Grecia, Libia, Egitto, Turchia e Italia. Oltre cinquecento le iniziative promosse Festival della Scienza di Genova, per un tuffo adrenalinico tra scienza e curiosità tutte da scoprire.

    Il Festival della Scienza aprirà al pubblico i suoi stimolanti scenari fino al 7 novembre, trasformando Genova in un laboratorio a cielo aperto dove scoprire , studiare, creare: stupirsi.

    Dopo le sette edizioni precedenti, il Festival della Scienza torna come sempre attesissimo e acclamato. Quest’anno una brillante novità, che prevede tre importanti avvenimenti, tra cui la conferenza dell’economista libanese Nassim Nicholas Taleb, autore della teoria del cigno nero, oltre la lectio magistralis dell’astrofisico Riccardo Giacconi, di origine italo-americana e nato a Genova, premio Nobel per la Fisica. Last but not least il festival ospiterà la prima assoluta in Italia di Icaro ai confini del tempo per dieci giorni all’insegna della ricerca scientifica.

    Verso l’orizzonte-Viaggi di popoli e cose tra Vicino Oriente e Mediterraneo antico approfondirà l’incontro tra le diverse culture, mentre Laser-Luce oltre l’orizzonte a 50 anni dall’invenzione del laser intenderà ripercorrere una delle più grandi scoperte scientifiche del ventesimo secolo.

    Grazie a Mediterranean Science Garden potrete tuffarvi insieme ai vostri figli in un surreale mostra incentrata sulla biodiversità delle specie vegetali e sulla varietà di colture e tradizioni del Mediterraneo, ripercorrendo il lungo viaggio alla ricerca delle radici del sapere scientifico e filosofico grazie a Odissea, che attraversa Grecia, Libia, Egitto, Turchia e Italia per gettare un occhio disincantato sull’entusiasmo, la creatività e il sacrificio di uomini che hanno cambiato la storia dell’umanità attraverso la ricerca scientifica.

    Per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale del Festival della Scienza: avete tempo fino al 7 novembre per tuffarvi nei labirinti della mente a Genova.