FOXM1: identificato il gene della crescita tumorale

da , il

    FOXM1: identificato il gene della crescita tumorale

    La notizia ha davvero dell’emozionante: FOXM1 è il gene responsabile della crescita incontrollata dei tumori . Ad identificarlo è stato un gruppo di ricercatori della Barts and The London School of Medicine and Dentistry che ha pubblicato la scoperta sulla rivista Cancer Research. Grazie a delle cellule staminali adulte di derivazione dai tessuti della bocca si è capito che questo gene, quindi, sarebbe responsabile della crescita incontrollata dei tumori in quanto va a sfruttare la capacità intrinseca alle cellule staminali di auto rinnovarsi e quindi proliferare.

    Il gruppo di ricerca è riuscito così a dimostrare che le cellule staminali normali modificate in laboratorio così da esprimere normali livelli del gene FOXM1 non hanno innescato l’eccessiva crescita di alcune cellule poste in coltura, viceversa quelle modificate per produrre livelli anormali del gene sono diventate responsabili della crescita incontrollata dei tessuti in esame.

    Ne deriva che laddove c’è un’iperespressione del dene FOXM1 vi è dapprima iperplasia del tessuto, fino ad un aumento incontrollato del volume dell’organo o del tessuto in questione. Chiaramente questa scoperta rappresenta solo il primo passo per comprendere come possa avvenire la crescita tumorale ma ciò di certo ci indica la strada da percorrere per pensare sia ad una terapia mirata a bloccare l’origine del meccanismo di espansione tumorale nonchè ad una prevenzione per salvaguardare la nostra salute.

    Come ha detto lo stesso autore dello studio, il dottor Muy-Teck Teh, Ci proponiamo di tradurre le nostre scoperte in test molecolari diagnostici clinicamente utili per rilevare la crescita del cancro nelle fasi per comprendere l’origine dello sviluppo del cancro e per la ricerca di efficaci farmaci anti-tumorali che bloccano il cancro nella sua primissima fase di sviluppo.