Freddo e gelo favoriscono l’influenza: ecco qualche consiglio per difendersi

da , il

    Freddo e gelo favoriscono l’influenza: ecco qualche consiglio per difendersi

    Tutta l’Italia è nella morsa del freddo, con ondate di neve anche in posti decisamente insoliti. E col freddo arrivano anche i primi sintomi dell’influenza, con febbre e mal di gola, dovuti alla rapida diffusione dei virus influenzali che trovano nell’aria gelida un ottimo alleato per diffondersi ed attaccare l’organismo. Dunque, urge conoscere qualche consiglio pratico per potersi difendere e non correre il rischio di passare le imminenti vacanze di Natale al letto, rischiando di contagiare, tra l’altro, anche il resto della famiglia!

    È chiaro che è impensabile immaginare di evitare ogni contatto col virus, chiudendosi in casa e rinunciando a tutte le proprie attività quotidiane: il virus dell’influenza è infatti praticamente ubiquitario, potendosi trovare praticamente ovunque, anche nel proprio appartamento. Dunque l’aria gelida non deve diventare un motivo per rintanarsi in casa, neanche per i bambini.

    Inoltre non dovete esagerare con la temperatura interna della vostra casa: mai superiore ai 20 gradi per evitare sia di creare un ambiente ancora più adatto alla riproduzione virale, sia per non avvertire escursioni termiche eccessive quando poi si passa all’aria aperta.

    Altro consiglio importante è quello di far cambiare aria agli ambienti per provare a depurarla dagli agenti infettanti: più si cerca di proteggerci dal freddo, infatti, più si crea col caldo secco un ambiente ideale per far sopravvivere virus e batteri e non adatto alla salute delle vie respiratorie.

    E se decidete di andare in giro per negozi alla ricerca dell’ultimo regalo, attenzione! Entrare e uscire da ambienti riscaldati spesso eccessivamente può essere davvero dannoso. Meglio vestirsi a strati e scoprirsi una volta all’interno per ricoprirsi bene prima di uscire.