Frigidità femminile: cause e cure possibili

da , il

    Frigidità femminile: cause e cure possibili

    La frigidità femminile è un problema che crea spesso imbarazzo. Ma quali sono le cause e le cure in questi casi? Partiamo dalla definizione di frigidità femminile. Per frigidità femminile si intende l’incapacità della donna di provare piacere ed eccitazione durante un rapporto sessuale (tramite la penetrazione o la masturbazione), ma anche l’assenza di appetito sessuale nella donna e l’incapacità di raggiungere l’orgasmo. La frigidità femminile può essere totale o primaria se compare dall’inizio della vita sessuale del soggetto (in questi casi la donna non è mai riuscita a provare l’orgasmo neanche attraverso la masturbazione) o secondaria, se si manifesta successivamente ed in seguito al verificarsi di alcune circostanze particolari.

    Frigidità femminile: le cause del problema

    Diverse sono le cause della frigidità femminile. Generalmente si tratta di cause di natura psicologica. Si può trattare di un trauma subito durante l’infanzia o di una rigida educazione sessuale. Queste cause sono molto spesso alla base della frigidità definita primaria, insieme ad una malformazione fisica degli organi genitali. La frigidità secondaria, sopraggiunta cioè, invece, può dipendere da squilibri ormonali dovuti all’assunzione della pillola anticoncezionale, alla menopausa ma anche alla gravidanza. Altre cause della frigidità femminile sono: l’utilizzo di alcuni farmaci particolari, la depressione e la mancanza di amore verso il partner o l’incapacità di lasciarsi andare completamente durante il rapporto sessuale. Tutti questi fattori confermano insomma che l’aspetto psicologico in questi casi ha davvero una forte rilevanza. Non a caso, un’altra causa della frigidità femminile è il fatto di avere che fare con un partner inesperto e maldestro o che soffre lui stesso di disfunzioni sessuali come ad esempio l’eiaculazione precoce.

    Frigidità femminile: le cure possibili

    Avendo sottolineato l’importanza dell’aspetto psicologico in questi casi è chiaro che se si vuole curare efficacemente la frigidità occorre partire proprio da questi fattori se sono questi la causa del problema. Si può iniziare costruendo un rapporto di maggiore intesa con il proprio partner e in caso di insuccesso consultare il proprio ginecologo. Quest’ultimo può verificare anche se alla base del problema vi sono cause di natura ormonale. Ad esempio se l’assunzione della pillola anticoncezionale è un fattore determinante. Se invece la causa della frigidità resta di tipo psicologico può essere molto utile la psicoterapia, ma deve essere intensiva e prolungata. Una soluzione possibile in caso di frigidità femminile è anche la fitoterapia. In particolare sembra che la salvia abbia il merito di riattivare i centri del piacere femminile. Da ultimo, va ricordato che la frigidità non ha nulla a che fare con la possibilità di un eventuale concepimento. Infatti, perché ci sia il concepimento, non è necessario che la donna raggiunga l’orgasmo, ma unicamente che si verifichi l’unione tra l’ovulo e lo spermatozoo.