Fumo di sigaretta: tanti buoni motivi per smettere di fumare

da , il

    Fumo di sigaretta: tanti buoni motivi per smettere di fumare

    Che il fumo faccia male alla salute è una cosa ormai risaputa. Vero è, però, che per chi ha il vizio della sigaretta, nonostante questa consapevolezza, può essere terribilmente complicato trasformare la teoria in pratica. È bene, quindi, tenere ben in mente i tanti buoni motivi che dovrebbero spingerci a resistere e sconfiggere questa dannosa abitudine, a cominciare dalla volontà di tutelare il nostro sistema respiratorio e cardiocircolatorio da malattie serie e debilitanti, o di preservare l’integrità delle funzioni sessuali, fino al fattore bellezza su cui il fumo incide per via delle sostanze nocive che libera in circolo, fino anche al fattore economico, considerato l’alto costo delle sigarette.

    Si tratta, quindi, di migliorare la qualità della propria vita su tantissimi fronti, di cui quello della salute e in particolare del rischio di sviluppare il tumore del polmone, è solo un esempio. Il fumo, infatti, è nocivo non solo per il sistema respiratorio, in quanto responsabile, in quanto potente irritante, in prima linea di malattie respiratorie come asma e bronchiti croniche, ma anche per tutto il resto del nostro organismo.

    Inoltre il fumo di sigaretta è un importante fattore di rischio cardiovascolare, agendo negativamente sull’ossigenazione dei tessuti e favorendo i processi di aterosclerosi alla base di malattie come ictus e infarti.

    Non dimentichiamo, poi, quanto il fumo possa influire negativamente sulla salute sessuale, soprattutto dell’uomo: nel fumatore, infatti, il numero di spermatozoi è ridotto insieme alla loro vitalità. Inoltre, agendo a livello vascolare, il fumo può essere implicato nella genesi sia della disfunzione erettile che delle disfunzioni sessuali femminili.

    In fine il fattore bellezza: il fumo, a causa della produzione di radicali liberi, è responsabile del precoce invecchiamento cellulare che si riflette sia sulla pelle che assume un colorito spento, sia sui capelli che diventano fragili e sui denti che diventano scuri.

    Inoltre, è risaputo quanto l’attività fisica faccia bene al metabolismo e alla salute, per cui il fumo, riducendo le prestazioni sportive in virtù delle alterazioni che comporta a livello respiratorio e circolatorio influenza negativamente la capacità muscolare e il lavoro fisico.