Giornata Internazionale persone con disabilità: 3 dicembre 2010

da , il

    Giornata Internazionale persone con disabilità: 3 dicembre 2010

    Il 3 dicembre è la Giornata Internazionale persone con disabilità: tantissime le iniziative organizzate in Italia per affrontare le problematiche relative alla disabilità con appuntamenti all’insegna della musica, occasioni di incontro e cultura e lo sport, veicolo d’integrazione e tramite per la conoscenza del proprio corpo, oltre che del mondo. Istituita nel 1993 in ambito europeo, la Giornata Internazionale persone con disabilità nel tempo è diventata occasione per una riflessione a livello mondiale sugli aspetti che riguardano la disabilità e soprattutto momento d’incontro, per sconfiggere le discriminazioni e attuare un dialogo. Tra le iniziative organizzate in tutta Italia presentazioni di documentari e ricerche, convegni, proiezioni di film, inaugurazioni e una serie di appuntamenti volti a trasformare l’handicap in una sfida al futuro.

    L’appuntamento è a Roma, ma anche in molte altre città di tutt’Italia: nella capitale il Ministero delle Pari Opportunità sta organizzando una manifestazione con le due grandi federazioni delle persone con disabilità, Fish e Fand, in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico (Cip).

    Durante la cerimonia si terrà la premiazione di coloro che si sono distinti nella società per stigmatizzare la discriminazione che le persone con disabilità subiscono e mettere in evidenza le buone pratiche di inclusione: un momento importante per riconoscere la lotta, quotidiana e silenziosa, per un dialogo che sia sempre più radicato e positivo nell’affrontare l’handicap, senza dover prima di tutto essere costretti a combattere le meschinità che talvolta provengono da chi non comprende che essere disabili è una condizione che interessa tutti: la paura spesso è un’arma a doppio taglio che rischia di ferire gli altri con l’amaro coltello dell’incomprensione.

    L’ospedale di Montecatone, in provincia di Imola, presenterà un camper allestito per rendere accessibile una vacanza in libertà alle persone diversamente abili, mentre la città di Torino allestirà una serie di incontri sul tema: potete scoprire tutti gli appuntamenti sul sito ufficiale 3 dicembre 2010 Giornata Internazionale persone con disabilità, manifestazioni e appuntamenti proseguiranno per tutto il mese.

    A Bologna è in programma la quarta edizione del convegno sul tema dei diritti dal titolo I diritti dei bambini e adolescenti con disabilità: dalla famiglia al tempo libero, lungo il cammino educativo, invece il cinema Capranica di Milano presenterà un documentario realizzato con i genitori dell’associazione, L’abilità, che racconta il momento in cui i medici mettono al corrente una famiglia delle problematiche riguardanti il bambino. Il sindaco Letizia Moratti inaugura Ciak 2, nuovo servizio diurno dedicato alle persone con disabilità acquisita in seguito a incidenti o malattie degenerative.

    ‘La mia storia dovrebbe far riflettere quanti, fra cui i datori di lavoro, devono scegliere come occupare un così detto disabile. Che semplicemente è una persona che dopo un certo evento non può fare più certe cose, ma ne può fare altre‘ spiega nell’intervista a un noto quotidiano Filippo Preziosi, testimonial della giornata della disabilità e oggi direttore Generale e direttore Tecnico di Ducati Corse: a 42 anni, prima dell’incidente stradale, Filippo era direttore tecnico in Ducati, oggi lo è ancora.

    ‘Claudio Domenicali, il mio capo, ha avuto coraggio, dieci anni fa, al momento dell’incidente, di confermarmi nel mio ruolo all’interno di Ducati. Quando ha preso questa decisione non c’erano elementi che lasciassero pensare che la scelta fosse quella giusta’ spiega Filippo, aggiungendo: ‘Per quanto riguarda le barriere architettoniche non vedo passi in avanti rispetto a dieci anni fa. La tecnologia ha migliorato la vita. Non solo in termini di qualità, ma proprio di fattibilità di certe attività. Penso ai servizi online. Anche se non deve essere un alibi per gli amministratori pubblici l’esistenza di servizi telematici di banking e di acquisito di beni. Devono eliminare gli ostacoli. La vita non si vive davanti al personal computer’. A quando un’esistenza senza barriere?