Giornata mondiale del diabete: in piazza per fare prevenzione

da , il

    Giornata mondiale del diabete: in piazza per fare prevenzione

    Il diabete è una malattia del metabolismo dei carboidrati che sta subendo un forte incremento in questi anni, colpa, oltre che della predisposizione genetica, anche della sempre maggiore diffusione di abitudini alimentari sbagliate. Si calcola che siano oltre 3 milioni le persone affette da diabete, ma di queste almeno 1 milione ne è all’oscuro in quanto non ha mai fatto controlli o, semplicemente, è poco informato. Come ogni anno, il 14 novembre viene celebrata la Giornata mondiale del diabete, istituita nel 1991 dall’International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, dedicata all’informazione e alla prevenzione. Quest’anno partecipa anche tu!

    L’appuntamento, quest’anno chiamato Corriamo più veloci del diabete, è per sabato 13 e domenica 14 novembre in circa 500 piazze italiane, dove sarà possibile trovare tutta l’informazione che si cerca al riguardo, nonchè fare un breve ed efficace controllo della glicemia, grazie alla presenza di medici e infermieri che saranno a vostra disposizione per chiarire ogni dubbio e fare prevenzione.

    Nelle piazze in cui vi sarà questa iniziativa, inoltre, sarà anche possibile effettuare un piccolo test per chi non è affetto da questa malattia che vi permetterà di capire, valutando i vari fattori di rischio cui siete esposti,familiarità, età, abitudini alimentari, ginnastica, quanto sia probabile per voi ammalarvi di diabete nei prossimi 10 anni.

    Come si legge sul sito di Diabete Italia, l’associazione promotrice dell’evento, infatti, lo scopo di queste giornate è quello di sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sul diabete, una patologia grave e diffusa che può essere prevenuta e curata grazie all’adozione di un corretto stile di vita (nel caso del diabete di tipo 2) o con semplici interventi farmacologici.

    Se siete interessati all’iniziativa, potete consultare il sito dedicato e trovare tutte le informazioni che desiderate, nonchè conoscere tutte le piazze italiane nelle quali verranno allestiti gli stand di informazione e prevenzione.