Gonfiore di stomaco: cause e rimedi naturali

da , il

    Gonfiore di stomaco: cause e rimedi naturali

    Il gonfiore di stomaco può avere diverse cause, ma i rimedi, anche naturali, per trattarlo esistono. Il gonfiore di stomaco può essere davvero parecchio fastidioso, specie se si accompagna alla presenza di aria accumulata. Oltre alla sensazione di pesantezza e tensione, in questi casi si può soffrire anche di nausea. Le cause possono essere diverse, dalle cattive abitudini alimentari allo stress, quindi vanno rintracciate caso per caso. Ma quali sono le più frequenti e importanti?

    Le cause del gonfiore di stomaco

    Oltre all’ansia e allo stress, che influiscono anche a volte causando il dolore di stomaco, quest’ultimo, molto spesso, è causato da cattive abitudine alimentari. Molto spesso, infatti, i sintomi del problema si manifestano quando consumiamo spesso cibi troppo elaborati o beviamo troppi caffè, tè o bevande gassate. Anche un eccessivo consumo di sale da cucina o di cibi che contengono sodio può provocare o peggiorare il problema del gonfiore di stomaco. Ancora, possono influire l’aumento di peso, tipico della gravidanza oppure un deficit enzimatico, ma anche patologie più importanti come la celiachia, l’intolleranza al lattosio, la peritonite (cioè l’infiammazione del peritoneo legata a un’infezione), i calcoli alla cistifellea, la gastroenterite (l’infiammazione dello stomaco e dell’intestino) e la sindrome del colon irritabile (un disturbo digestivo cronico). Ma cosa fare in questi casi? Quali rimedi naturali possiamo adottare?

    Cosa fare in caso di gonfiore di stomaco

    Anzitutto i rimedi naturali. In questi casi molto può fare un cambiamento nelle proprie abitudini alimentari e nel proprio stile di vita. In questo caso si consiglia sempre la pratica di uno sport moderato, ma anche di limitare il fumo e le bevande alcoliche e gassate. Altro consiglio, quello di mangiare lentamente (per aiutare la digestione) e di bere tanta acqua. Ancora, evitate le situazioni di stress e limitate i cibi elaborati, come i dolci e i fritti. Le verdure, invece, andrebbero sempre consumate cotte, perché molto più digeribili di quelle consumate a crudo. Inoltre ci sono alcuni tipi di frutta (come i kiwi, le fragole e le pesche) e alcuni tipi di verdura (come gli spinaci, i broccoli e gli asparagi) che, a causa di un deficit enzimatico, il nostro corpo non riesce a digerire in modo completo, determinando la formazione di aria nell’intestino. Sarebbe meglio, quindi, cercare di limitare il consumo di questi alimenti. Contro il gonfiore di stomaco sono ottime anche le tisane (se non si vogliono utilizzare i rimedi farmaceutici); in particolare in questi casi sono indicate quelle al finocchio, alla melissa, al ribes nero e alla camomilla.