Grani di miglio: cause, cura e rimedi naturali

da , il

    Grani di miglio: cause, cura e rimedi naturali

    I grani di miglio compaiono per diverse cause. La cura, anche a base di rimedi naturali, però, permette di risolvere e prevenire questo fastidioso inestetismo. I grani di miglio assomigliano a dei piccoli brufoletti di colore bianco-giallastro che, proprio per questo, ricordano i grani del miglio. Si tratta di un inestetismo che non deve generare alcuna preoccupazione in chi lo scopre perché altro non sono che piccoli accumuli di cheratina; in altre parole, i grani sono delle minuscole cisti cutanee di tipo benigno. Per eliminare queste escrescenze esistono diversi rimedi, così come sono tante le cause che portano alla loro formazione.

    Cause

    I grani di miglio (o punti bianchi) possono comparire per diverse ragioni. Anzitutto, essi possono essere conseguenti ad un trauma della pelle (come ustioni o abrasioni), ma possono insorgere anche a causa dell’azione esercitata dagli agenti atmosferici (sole o freddo intenso) e in seguito all’esposizione ai raggi UV delle lampade abbronzanti. Infine, è possibile che i grani dipendano dall’utilizzo di prodotti cosmetici troppo aggressivi, specie se contenenti siliconi, che causano un’occlusione dei bulbi piliferi. La stessa pulizia del viso, se praticata in modo troppo aggressivo, può portare alla comparsa di questi piccoli grani della pelle. Non a caso, generalmente, le zone più colpite sono quelle del viso, le guance e le palpebre in particolare.

    Cura e rimedi naturali

    Come si tolgono i grani di miglio? I grani di miglio colpiscono soprattutto le donne in età adulta, mentre sono fisiologici e scompaiono spontaneamente nei neonati. Per eliminarli le soluzioni sono diverse. In questi casi il dermatologo può intervenire con dei peeling con acidi, con una piccola incisione con il bisturi o con la laserterapia. A scopo preventivo, invece, è possibile adottare alcuni accorgimenti e rimedi naturali. In questi casi, infatti, si consiglia un’attenta detersione del viso (meglio se con saponi non troppo aggressivi ma naturali) e un’esfoliazione dolce della pelle, da fare almeno una volta ogni due settimane. Lo scrub, infatti, aiuta ad eliminare le cellule morte della pelle e favorisce la sua naturale rigenerazione. Ne potete preparare di diversi anche a casa a base di prodotti naturali, come zucchero, un olio essenziale (da scegliere in base al tipo di pelle) e del limone (che ha un’azione disinfettante e astringente). Anche per idratare la pelle del viso andrebbero preferiti prodotti naturali, che non ne ostruiscono la traspirazione; a questo scopo sono ottimi gli oli vegetali dalle innumerevoli proprietà (l’olio di jojoba, l’olio di mandorle dolci, l’olio di Argan, l’olio di germe di grano e l’olio di ricino). Infine, curate l’alimentazione, che deve essere a base di frutta e verdura e contenere pochi zuccheri e grassi.