Grasso addominale in eccesso? Aumenta il rischio di osteoporosi

da , il

    Grasso addominale in eccesso? Aumenta il rischio di osteoporosi

    L’osteoporosi è un problema che interessa molti soggetti, soprattutto donne e in particolar modo nel periodo che inizia a partire dalla menopausa. Questa patologia in questa particolare fase della vita della donna è dovuta ad un’alterazione di diversi ormoni che, tra le altre cose, regolano la densità minerale ossea che quindi si riduce. Secondo una ricerca dell’Università di Harvard, però, sono le donne con grasso addominale in eccesso ad essere esposte al rischio maggiore, in quanto quel tipo di grasso è quello che maggiormente si associa ad una minore densità delle ossa.

    Lo studio che ha coinvolto 50 donne in premenopausa, tramite una particolare tecnica di imaging chiamata spettroscopia MRI, ha dimostrato la minore densità ossea delle donne che avevano un eccesso di grasso addominale, il che si traduce in un maggiore rischio di osteoporosi.

    Il motivo risiede nel fatto che il grasso addominale non è solo un deposito di energia: si tratta piuttosto di un vero organo in grado di rilasciare in circolo sostanze in grado di danneggiare ossa, cuore e pancreas.

    Tutto ciò significa, quindi, che bisogna prestare una particolare attenzione a tutte quelle condizioni che predispongono all’insorgenza dell’osteoporosi, come anche i chili in eccesso, soprattutto se l’adipe è localizzato a livello viscerale, adottando uno stile di vita migliore che preveda una buona dieta e attività fisica.