NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Hangover: come riprendersi e cosa mangiare dopo una sbornia

Hangover: come riprendersi e cosa mangiare dopo una sbornia
da in Benessere, Salute, Alcool
Ultimo aggiornamento:
    Hangover: come riprendersi e cosa mangiare dopo una sbornia

    Gli effetti del dopo sbornia, o hangover, come viene ormai spesso chiamata con un termine preso in prestito dall’inglese, li conosciamo tutti: mal di testa, nausea, sonnolenza, alito cattivo, mal di pancia, bocca secca e difficoltà di concentrazione. Sono i malesseri comuni e più evidenti che si avvertono il giorno dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, ma non tutti sanno come riprendersi e cosa mangiare per farlo più in fretta. Gli effetti di un abuso intensivo di alcolici sono veramente devastanti per l’organismo, ecco perché può essere utile sapere cosa fare per superare la sbornia velocemente e, soprattutto, come contrastarne gli effetti collaterali il giorno dopo.

    Durante i postumi della sbornia la glicemia si abbassa, quindi è importante riportarla a livelli normali con una colazione ricca di frutta e carboidrati: un panino o una fetta biscottata, magari ricoperta di marmellata .
    Sempre meglio preferire cibi asciutti, secchi, come i cereali integrali o i biscotti, ed aggiungere un frutto fresco a scelta, ad esempio una banana, ottimo integratore di potassio. Il tutto, possibilmente arricchito con il miele che, grazie al fruttosio contenuto, sarebbe in grado di facilitare il metabolismo e contrastare gli effetti negativi dell’alcol. Altra buona alternativa potrebbe essere quella di preparare un frullato di banane e aggiungere un cucchiaino di miele.

    Altro consiglio utilissimo è quello di bere molta acqua: l’alcol tende a disidratare l’organismo e l’acqua reintegra tali perdite, ma soprattutto favorisce la fuoriuscita delle tossine alcoliche e la depurazione attraverso le urine. Una buona abitudine, in caso di sbornia, è quindi prima di tutto bere un bicchiere d’acqua prima di andare a dormire, con la sbronza in corso, e poi berne ancora uno al risveglio e continuare ad assumere liquidi durante la giornata.

    Per il pranzo e la cena successivi alla sbornia è bene evitare pasti elaborati e mantenere la dieta leggera e digeribile. In 24-48 ore il peggio sarà passato. Anche se non se ne ha voglia, dunque, è consigliato ugualmente pranzare o cenare, preferendo ad esempio una zuppa di verdure, che grazie a vitamine e nutrienti è in grado di combattere la disidratazione tipica di queste situazioni. Aggiungere il peperoncino aiuterà anche ad incrementare la sudorazione ed eliminare le tossine.

    Alcuni alimenti rappresentano un toccasana per riprendersi dall’hangover e, se mangiati il giorno dopo aver alzato il gomito, possono accelerare la ripresa. Tra questi troviamo, ad esempio, le uova, che grazie alla cisteina e alla taurina agiscono aiutandoci a stare meglio. Sempre meglio, però, evitare di friggerle e scegliere, invece, una cottura light come alla coque o sode.

    Oltre alla uova anche i carciofi sono molto consigliati, perchè agiscono aiutando il fegato a disintossicarsi. Perfetti da cuocere a vapore e da utilizzare come condimento della pasta. Altri alimenti da preferire sono quelli ricchi di potassio, come le banane, ma anche i kiwi, le verdure a foglia larga, i pomodori, gli asparagi e i broccoli.

    Chiaramente il giorno successivo è meglio evitare di bere alcol, diffidando dei consigli popolari che suggeriscono di bere un bicchierino al risveglio per sentirsi meglio. Vanno, poi, evitati i cibi grassi e fritti.
    A differenza di quello che si crede tradizionalmente, il caffè ,che sia amaro o meno, va evitato insieme alle altre sostanze similari ed eccitanti, come la cola, il thè, ecc, che non solo favoriscono una pessima secrezione dei succhi gastrici, ma aumentano ulteriormente la disidratazione. Inoltre, vista la questione dell’ipoglicemia, se proprio si sente la necessità di un caffè è meglio che sia leggermente zuccherato.
    Non è necessario assumere farmaci, ed è bene evitare anche quelli per il mal di testa che in caso di sbronza possono peggiorare le condizioni fisiche.

    Per sconfiggere il senso di nausea e vomito si può ricorrere allo zenzero, ottimo per alleviare il senso di nausea, tanto da essere spesso utilizzato dalle donne incinte per contrastare le nausee mattutine. Una buona idea potrebbe essere quella di preparare, dunque, una tisana allo zenzero con la radice di zenzero fresco e aggiungere, poi, qualche goccia di limone ed eventualmente un po’ di miele.

    Se invece il vostro problema è il mal di stomaco, provate a preparare un infuso alla menta facendo bollire l’acqua e lasciando in infusione per alcuni minuti delle foglie di menta piperita fresca.

    Insomma non esistono dei rimedi miracolosi in grado di far smaltire una sbornia immediatamente, prima di tutto perchè i malesseri variano da caso a caso e non c’è una soluzione unica a qualunque disturbo, e poi soprattutto perché prima è necessario che il fegato sia in grado di metabolizzare l’alcol presente nel sangue, ma si può aiutare il proprio corpo a reagire meglio e a minimizzare gli effetti, anche senza ricorrere alle medicine ed affidandoci anche all’alimentazione e a rimedi naturali sempre utili.

    1007

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereSaluteAlcool
    PIÙ POPOLARI