I cibi tossici e velenosi a cui prestare attenzione

da , il

    I cibi tossici e velenosi a cui prestare attenzione

    Oggi come oggi si parla spesso di cibi tossici e velenosi, ma quali sono quelli cui prestare attenzione così come sono in natura? Ci sono alcuni cibi che, se consumati in grandi quantità o in alcuni momenti particolari come la gravidanza, possono avere degli effetti dannosi sulla nostra salute. Nessun allarmismo, ma qualche precauzione è d’obbligo!

    Cibi tossici cui prestare attenzione: le ciliegie

    Sono tra i frutti estivi più gustosi ma, a quanto pare, anche più insidiosi! Più che della polpa in questo caso occorre fare attenzione al nocciolo che, pare, rilasci acido cianidrico, dal potere tossico.

    Il rischio, però, scatta solo nel caso in cui si ingeriscano grandi quantità di noccioli o se i noccioli sono danneggiati. Negli altri casi, invece, non c’è nessun pericolo per la nostra salute!

    Cibi tossici cui prestare attenzione: le patate

    Ne consumiamo spesso tante e di sicuro non penseremmo mai alle patate come a un possibile cibo tossico eppure, per certi versi, sembra proprio essere così! Infatti, le patate contengono due tipi di glicoalcaloidi, la solanina e la chaconina, inibitori della colinesterasi (neurotossine in grado di inibire l’azione dell’enzima) e teratogeni (in grado di favorire la comparsa di malformazioni nel feto se assunte durante la gravidanza). Le concentrazioni più alte di queste sostanze si riscontrano nella buccia delle patate e nei tuberi infestati. Anche in questo caso, però niente falsi allarmismi, in quanto è comunque semplice riconoscere le patate pericolose a causa del loro sapore che, in caso di alta concentrazione di queste sostanze, appare alterato, amarognolo e responsabile di bruciore in bocca e alla gola.

    Cibi tossici cui prestare attenzione: il basilico

    Lo usiamo tutti come condimento ed è il tocco in più sulla classica pizza margherita! Il basilico ha anche tante proprietà benefiche, ma nasconde anche qualche insidia. In particolare, prestate attenzione al basilico essiccato che contiene estragolo, un composto organico naturale dall’azione cancerogena. Nessun rischio, invece, per il basilico fresco o congelato. Unica accortezza quella di preferire le foglie meno giovani; pare infatti che quelle più giovani contengano il metileugenolo, dai possibili effetti cancerogeni. Non si finisce mai di imparare!

    Cibi tossici cui prestare attenzione: il prezzemolo

    Anche il prezzemolo, consumato in grandi quantità, può essere dannoso. Sembra infatti che il prezzemolo, che contiene miristicina, assunto a dosi elevate, sia un potente narcotico e, per il contenuto di apiolo, possa risultare persino tossico. Insomma, consumiamolo, come tradizione, solo in dosi moderate per insaporire i piatti!

    Cibi tossici cui prestare attenzione: i pomodori

    Da ultimo…i pomodori, che hanno anche tante proprietà! In questo caso attenzione a quelli verdi, ai fusti e alle foglie della pianta che contengono la tomatina, un alcaloide dalla bassa tossicità che può avere controindicazioni!