Il trauma aumenta l’ottimismo

da , il

    Il trauma aumenta l’ottimismo

    Uno studio sulla psicologia dice che i traumi aumentano l’ottimismo, può sembrare un po’strano ma è stato scientificamente dimostrato. Il trauma può essere di vario genere da un lutto a una malattia, alle difficoltà economiche che possono far cadere in stati di depressione e ansia.

    La ricerca responsabile della scoperta è stata condotta in America all’Università di Buffalo, dove gli studiosi hanno appurato che le persone soggette a situazioni psicologiche traumatiche più o meno forti, sviluppano una resistenza maggiore alle situazioni spiacevoli della vita, rendendoli per contro più ottimisti.

    Di conseguenza tutto l’organismo ne ricava beneficio: l’ottimismo si sà fa bene alla salute e aumenta lo stato di benessere generale nell’individuo, arrivando addirittura a contrastare le malattie.

    Il direttore del Dipartimento di neuroscienze dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano, Claudio Mencacci ha spiegato che: “Lo studio dimostra con i numeri ciò che l’esperienza suggerisce e cioè che le prove più difficili della vita temprano il carattere e determinano una crescita personale. Questo accade perché le avversità spingono a cercare soluzioni e il fatto di trovarle dà fiducia in se stessi e soddisfazione. È però difficile stabilire una soglia entro la quale gli eventi negativi rafforzano il carattere, perché questa dipende dalle caratteristiche personali, dallo stile di vita e dall’età”.

    Quindi oltre che un fatto psicologico, questo ottimismo di ritorno è anche una situazione strettamente connessa con il carattere dell’individuo che è assolutamente soggettivo e personale e di consenguenza variabile da persona a persona.