Igiene personale: i luoghi pubblici sono i più frequentati anche dai germi

da , il

    Igiene personale: i luoghi pubblici sono i più frequentati anche dai germi

    Siete spaventate dal fatto che i vostri figli si possano ammalare o prendere delle infezioni a scuola, in palestra o quando vanno nei centri commerciali? Non bisogna essere drastiche e allarmiste, però è bene sapere che i luoghi pubblici non sono solo preferiti dagli essere umani, ma anche dai germi. Ogni volta che posiamo le mani su una superficie ‘infetta’ e poi ci tocchiamo naso e bocca, i germi cominciano a banchettare nel nostro organismo, ma niente paura, solo l’1% di queste fastidiose presenze è nocivo. Una persona sana, infatti, non ha problemi a respingere gli attacchi dei germi, cosa che avviene diverse volte quotidianamente.

    Nessun problema per adulti e bambini (anzi è meglio se questi ultimi sviluppano un po’ di anticorpi) quindi, però non siete curiose di sapere quali sono gli avamposti dei germi, i luoghi dove adorano attaccarci?

    - Il supermercato e nello specifico i carrelli della spesa, sono un ricettacolo di germi, vengono toccati in continuazione e mai puliti. Se poi ci si siedono dentro anche i bambini con tutte le scarpe, la presenza di E. coli è garantita.

    - Il parco giochi: stesso problema dei carrelli ce l’hanno le altalene e le girandole, perennemente toccate da mani sporche e mai disinfettate.

    - I bagni pubblici (che scoperta!), anche quelli degli aerei (questa non me l’aspettavo) che, sebbene puliti, sono piccoli ed utilizzati da molte persone. I batteri, specie l’E. coli, si annidano con piacere sulle maniglie delle porte.

    - Gli uffici, in particolare le tastiere, che sono gli oggetti che mettono più a repentaglio la nostra igiene personale, i cassetti, un ricettacolo di germi e batteri, e i telefoni.

    - Le librerie, posti all’apparenza lindi,nascondono pericoli grazie ai computer (vedi tastiere) e agli stessi libri, iperusati e toccati da un’infinità di mani.