Il pesce fritto aumenta l’ictus: la prevenzione nella dieta quotidiana

da , il

    Il pesce fritto aumenta l’ictus: la prevenzione nella dieta quotidiana

    Ictus: la prevenzione è nella dieta quotidiana, ora la scienza conferma ciò che ascoltando il corpo è facile intuire. Proprio nei principi di un’alimentazione sana ed equilibrata si cela il segreto per prevenire malattie altamente invalidanti quali l’ictus. Secondo una recente scoperta il pesce fritto aumenterebbe il rischio di ictus: ovviamente non parliamo di un pranzo speciale, bensì della propensione, prolungata nel tempo, a nutrirsi di cibi ricchi di grassi e zuccheri, cotti tramite frittura in olio e burro, con un alto carico di conservanti e coloranti. Voi cosa portate in tavola? Per combattere l’ictus iniziate a curare la buona salute della vostra circolazione a partire dalla buona cucina, mantenendovi giovani con un’alimentazione green e sfiziosa, ma sempre attenta alla semplicità del gusto.

    Una ricerca medica ha individuato in alcuni stati degli Usa, quali Nord e Sud Carolina, Georgia, Alabama, Mississippi, Tennessee, Arkansas e Louisiana, tassi insolitamente alti di malattie cardiovascolari.

    Tra i colpevoli la preoccupante passione per piatti come fish and chip, pesce fritto e patatine, senza contare i famigerati hamburgers e i formati big di piatti intrisi di conservanti, grassi ed olio, il cui contenuto calorico schizza alle stelle a causa di una cottura i cui predomina la propensione alla frittura.

    Il pesce contiene acidi grassi omega-3 ed è una sostanza altamente nutritiva, utilissima nella riduzione al rischio di ictus, tanto che l’American Heart Association ha raccomanda un consumo di pesce almeno due volte a settimana, tuttavia la frittura distrugge questi acidi grassi naturali.

    Gli scienziati della Emory University hanno analizzato la dieta di oltre 21mila persone in tutti gli Stati Uniti, salvo scoprire che consumare pesce due volte la settimana non serve se l’alimento in questione presenta la dorata crosta che tutti ben conosciamo.

    Cercate di rendere il fritto l’occasione per un pranzo speciale, da consumare in allegria ma soltanto qualche volta: per combattere e prevenire l’ictus invece via libera a una dieta naturale in cui dominino frutta, verdura, cibi cotti in maniera semplice, al vapore o in acqua. Poche bibite, ricche di zuccheri e coloranti, sì a un bicchiere di buon vino e tanta acqua. E ovviamente non dimenticate di rendere l’attività fisica il vostro alleato per un corpo scattante e una mente lucida.