Incontinenza dopo o durante i rapporti sessuali: i rimedi al problema

Incontinenza dopo o durante i rapporti sessuali: i rimedi al problema
da in Evergreen, Malattie, Salute, Sessualità
Ultimo aggiornamento:
    Incontinenza dopo o durante i rapporti sessuali: i rimedi al problema

    Incontinenza dopo o durante i rapporti sessuali: i rimedi per risolvere il problema sono diversi. L’incontinenza urinaria è un problema alquanto diffuso tra le donne, più di quanto si possa credere. Esso riguarda, in particolare, le donne più avanti negli anni, ma non poche giovani (anche intorno ai 30 anni) possono soffrirne. Rari episodi possono manifestarsi anche durante l’adolescenza. L’incontinenza, poi, oltre a rappresentare un disagio che compromette la vita sociale della donna che ne è colpita, si rivela spesso un problema anche per la sua sessualità.

    Le donne sono più predisposte degli uomini all’incontinenza urinaria a causa della conformazione anatomica del pavimento pelvico. Inoltre, sessualità e incontinenza sono strettamente connesse, dal momento che le aree interessate si trovano nella stessa zona. È chiaro, quindi, che una sollecitazione come quella favorita da un rapporto sessuale possa provocare delle perdite involontarie. Dopo o durante i rapporti sessuali, dunque, le donne che soffrono di incontinenza, possono avere perdite di urina più o meno significative. Ciò rappresenta sicuramente una fonte di estremo disagio che spinge molte donne a rinunciare o a limitare la propria sessualità.

    Purtroppo le perdite di urina non sono l’unica manifestazione di disagio che vivono le donne che soffrono di incontinenza. In questi casi, infatti, possono riscontarsi anche altre problematiche, quali vero e proprio dolore durante i rapporti sessuali, anorgasmia e difficoltà ad avere un rapporto completo. In genere, poi, le perdite di urina non sono particolarmente significative, ma rappresentano un forte fattore deterrente a livello psicologico che porta molte donne, come anticipato, a rinunciare alla propria vita sessuale. Cosa fare in questi casi?

    Per risolvere il problema delle perdite dopo e durante i rapporti sessuali occorre agire sulle cause scatenanti l’incontinenza urinaria. Quest’ultima è alquanto frequente e fisiologica dopo il parto e in gravidanza; in questi casi tende a scomparire spontaneamente nel tempo.

    Nella maggior parte dei casi, poi, l’incontinenza è legata al processo di invecchiamento oppure ad un eccessivo rilassamento della muscolatura pelvica. Per questo molti medici raccomandano degli esercizi per rinforzare questa parte della muscolatura (tra cui quelli di Kegel) oppure l’elettrostimolazione, che mira ad ottenere lo stesso risultato. Alle donne che soffrono di incontinenza urinaria, poi, si raccomanda di evitare alcuni cibi, come quelli piccanti e le bevande gasate, perchè irritano la vescica. Un altro rimedio per evitare le perdite durante o dopo il rapporto sessuale consiste nello svuotare completamente la vescica prima di accingersi a consumarlo. Il consiglio più importante che arriva dagli urologi, quindi, è quello di svuotare la vescica di prima di intraprendere un rapporto sessuale. Per risolvere il problema, poi, il medico potrebbe prescrivere dei farmaci specifici. Ad ogni modo, meglio recarsi dall’urologo e non sottovalutare un problema che può compromettere anche la sfera effettiva.

    570

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EvergreenMalattieSaluteSessualità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI