Influenza 2016/2017: vaccino, prevenzione, sintomi e rimedi

Influenza 2016/2017: vaccino, prevenzione, sintomi e rimedi
da in Benessere, Consigli salute, Malattie, Salute, Vaccinazioni
Ultimo aggiornamento:
    Influenza 2016/2017: vaccino, prevenzione, sintomi e rimedi

    La prevenzione dei sintomi dell’influenza 2016/2017 si fa anche grazie al vaccino. I rimedi, anche naturali, comunque, esistono e sono spesso efficaci quanto i farmaci. Quest’anno, comunque, l’apice del contagio dovrebbe raggiungersi verso la fine di gennaio, mentre la diffusione dei virus dovrebbe esserci nel periodo natalizio. I soggetti più esposti sono quelli con il sistema immunitario particolarmente compromesso, come gli anziani e i bambini. Ma, quali sono i sintomi e quali sono i rimedi per prevenire e risolvere il problema?

    I sintomi dell’influenza di quest’anno sono quelli tipici delle malattie di stagione. In questi casi, dunque, potrebbe aversi: raffreddore, mal di gola, naso che cola, difficoltà respiratoria e mal di testa. La febbre potrebbe essere un ulteriore sintomo dell’influenza di quest’anno e potrebbe essere più o meno forte. I bambini sono i soggetti a cui si deve prestare più attenzione in questi casi, così come gli anziani. Infine, potrebbero manifestrasi anche dei sintomi gastrointestinali, come la diarrea e i crampi addominali.

    La prevenzione dell’influenza si attua attraverso diversi piccoli accorgimenti che permettono di evitare il contagio. Questo avviene attraverso le minuscole goccioline che si emettono quando si tossisce e si starnutisce. Il periodo di incubazione va generalmente dal giorno prima della comparsa dei sintomi fino a 5-7 giorni dopo. La trasmissione dell’influenza, invece, avviene solitamente negli ambienti affollati ed in quelli con alti tassi di umidità. Infine, ci si può infettare anche toccando gli oggetti contaminati dal virus, come stando a contatto diretto con i soggetti contagiati. Per questo, si consiglia anche di lavarsi spesso le mani, specie quando si rientra dall’esterno o quando si sono frequentati ambienti particolarmente affollati.

    I rimedi per l’influenza sono davvero tanti. Non solo farmaci, ma anche rimedi naturali. Per prevenire l’influenza e gli altri malanni di stagione si dovrebbe fare, anzitutto, il pieno di vitamina C.

    A questo scopo si consiglia di seguire una dieta ricca di frutta e verdura. Questi alimenti sono ricchi di sali minerali e vitamine, che aiutano anche a rinforzare naturalmente il sistema immunitario. Si raccomanda pure di bere a sufficienza, perchè anche l’idratazione è fondamentale, non solo per prevenire, ma anche per combattere i malanni di stagione. Per aiutare la respirazione, invece, si può ricorrere ai suffumigi, da fare con l’ausilio di piante e erbe dall’azione espettorante. Questi suffumigi aiutano a fluidificare il muco; in erboristeria si possono acquistare gli oli essenziali e le erbe (utili anche alla preparazione di tisane) da usare contro l’influenza. Per alleviare la tosse, invece, si può utilizzare il miele, che ha anche proprietà antibatteriche naturali. Per quanto riguarda i farmaci, invece, sono da sconsigliare gli antibiotici, che servono solo in caso di infezioni. Gli unici preparati farmacologci che sono utili in caso di influenza, infatti, sono gli antivirali, da assumere solo dietro prescrizione medica.

    La composizione del vaccino 2016-2017 comprende i seguenti elementi:

    - A/California/7/2009 (H1N1)
    - A/Hong Kong/4801/2014 (H3N2)
    - B/Brisbane/60/2008 (lineaggio B/Victoria).

    Anche quest’anno si tratta, dunque, di un vaccino che permette di difendersi da tre diversi ceppi influenzali. Inoltre, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha raccomandato l’inserimento del virus B/Phuket/3073/2013-like (lineaggio B/Yamagata) nei vaccini quadrivalenti. Non dovrebbero sottoporsi a vaccino, però, le persone che hanno una certa sensibilità alle proteine dell’uovo, quelle che sono in stato febbrile e quelle che soffrono di reazioni allergiche anche ad uno solo degli elementi contenuti nel vaccino. Non ci sono particolari controindicazioni, invece, per le donne in gravidanza e allattamento.

    711

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereConsigli saluteMalattieSaluteVaccinazioni
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI