Influenza, i rimedi più strani per prevenirla evitando il vaccino

da , il

    Influenza, i rimedi più strani per prevenirla evitando il vaccino

    Anche quest’anno purtroppo avremo inevitabilmente a che fare con l’influenza e, con l’arrivo dei primi freddi, è impossibile non pensarci: c’è chi si dibatte tra la scelta se fare o non fare il vaccino e chi invece si rassegna all’arrivo dell’australiana. Chi preferisce non prendere medicinali ricorre in erboristeria o si affida ai rimedi della nonna. Ma c’è anche chi è più fantasioso: un gruppo di ricercatori di Hong Kong ha infatti condotto un’indagine che ci mostra i metodi più bizzarri, alcuni all’apparenza addirittura assurdi, diffusi al mondo per combattere il virus influenzale.

    Lo studio ha messo a confronto le tecniche popolari tramandate di generazione in generazione in nove Paesi in particolare Indonesia, Cina, Brasile, Nigeria, Grecia, Turchia, Sud-Corea, Regno Unito e Canada. I trucchi sono conosciuti soprattutto tra gli over 65 che preferiscono non <a href="“>affidarsi ai vaccini. Tra le proposte più particolari c’è quella di mangiare pere cotte al vapore. Molti ricorrono alle erbe, per preparare una bevanda bollente di zenzero e di limone oppure per mescolarle insieme e farsi un massaggio calmante. C’è addirittura chi ritiene che strofinarsi la pelle con una moneta aiuti a combattere il rischio di influenza. C’è da dire comunque che, nei Paesi esaminati, due terzi degli anziani si vaccina: la percentuale minima è in Nigeria, in cui non si supera il 31%, mentre quella massima si registra in Canada, dove addirittura il 93% sceglie il vaccino. Lo studio ha anche cercato di indagare le ragioni che spingono a scegliere o meno il vaccino: chi lo fa perché teme l’influenza e le conseguenze e non vuole correre il rischio di contagiare la famiglia.