Insonnia da caldo: vademecum alimentare per dormire quando c’è l’afa

da , il

    Insonnia da caldo: vademecum alimentare per dormire quando c’è l’afa

    L’insonnia da caldo è un fenomeno che si è diffuso rapidamente e a macchia d’olio in pochissime settimane: grazie ai vari Scipione, Caronte e Lucifero, oltre dodici milioni di italiani sono alle prese con l’afa intollerante durante la notte. La maggior parte delle famiglie possiede un condizionatore, ma ricordiamo che non è salutare mantenerlo acceso mentre si dorme. Quindi si entra con la camera fredda e dopo poche ore l’afa ritorna al galoppo, più estenuante che mai. Inoltre, molte persone che vivono in affitto non hanno proprio in dotazione un condizionatore, e in questi casi la situazione può diventare drammatica. Per fortuna, un aiuto importante, e tutto naturale, arriva dall’alimentazione.

    Coldiretti consiglia

    I suggerimenti per combattere l’afa opprimente, e quindi l’insonnia da caldo, arrivano dalla Coldiretti, che ha svolto un’apposita indagine in collaborazione con la Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione. In poche parole, il consumo di determinati cibi, permetterebbe di reintegrare i liquidi persi con il sudore, garantendo un migliore equilibrio fisiologico. Magari non ha l’effetto di un condizionatore, ma è più salutare e aiuta a prendere sonno più facilmente.

    Fondamentale è la cena

    L’agitazione e uno stato di stress contribuiscono a mantenere alta la temperatura del corpo; serve quindi consumare dei cibi che favoriscano il rilassamento. Gli alimenti più idonei a questa soluzione sono i legumi, lo yogurt, i formaggi freschi e le uova bollite, accompagnati da tisane con miele (da bere appena tiepide, per evitare un surriscaldamento).

    Autore di tale fenomeno è il triptofano, l’amminoacido preposto alla sintesi del cosiddetto ormone del buonumore, la serotonina, e presente negli alimenti appena citati.

    Combattere l’acidità di stomaco

    Il caldo è un alleato dell’acidità di stomaco, per cui è opportuno prevenirla, bevendo un bicchiere tiepido di latte fresco prima di distendersi a letto; per lo stesso motivo vanno evitati i cibi ricchi di grassi o gli alimenti, soprattutto bevande, eccitanti, come tè o caffè.

    Meglio evitare anche i condimenti come la paprika, il peperoncino, il pepe, il curry e abbassare l’apporto di sale.

    Per questo motivo vanno dimenticati i cibi in scatola, perché pieni di conservanti, l’alcol e il cioccolato, a causa della loro azione eccitante.

    In sintesi

    Per riassumere, ecco gli alimenti consigliati: uova sode, formaggi freschi, yogurt, miele, aglio, cipolla, pane, riso, pasta, radicchio, lattuga e orzo.