Insonnia: rimedi naturali e omeopatici

da , il

    Insonnia: rimedi naturali e omeopatici

    Per curare ed attenuare l’insonnia è possibile utilizzare alcuni rimedi omeopatici e naturali. Ovviamente, per sconfiggere ed attenuare l’insonnia è opportuno impiegare questi rimedi naturali e omeopatici per alcune settimane.

    Insonnia: i rimedi naturali

    Anzitutto, tra i rimedi naturali per sconfiggere l’insonnia troviamo l’alimentazione. Alcuni alimenti, come il cacao, il the, il caffè e il cioccolato andrebbero evitati per la presenza di caffeina. A cena, inoltre, è importante evitare di consumare cibi con sodio in eccesso. Quindi dovrebbero essere evitati anche: il curry, il pepe, i piatti preparati con il dado da cucina, la paprika e un uso eccessivo di sale. Anche gli alimenti in scatola, per l’eccesso di sodio e di conservanti, sono da evitare! Esistono, invece, alcuni cibi che aiutano a rilassarsi. Tra questi troviamo: la pasta, il riso l’orzo, il pane, i legumi, le uova bollite, la carne, il pesce e i formaggi freschi. Tra le verdure, invece, troviamo: la lattuga, il radicchio rosso, l’aglio, la zucca, le rape e i cavoli. Anche un bel bicchiere di latte caldo prima di andare a letto, oltre a diminuire l’acidità gastrica, fa entrare in circolo, durante la digestione, elementi che favoriscono una buona dormita. Anche un buon dolcetto ricco di carboidrati semplici ed infusi e tisane dolcificate con del miele possono contrastare l’insonnia. Tra i rimedi naturali per contrastare l’insonnia troviamo anche alcuni fiori di bach e alcuni esercizi yoga. Infine, per contrastare l’insonnia fondamentale è anche la scelta del giusto materasso.

    Insonnia: i rimedi omeopatici

    Per contrastare e combattere l’insonnia possiamo ricorrere anche ad alcuni rimedi omeopatici. In particolare se l’insonnia è episodica, è possibile provare con della Coffea alla 30 CH assunta nella misura di una dose. Se l’insonnia è causata da stimoli intellettuali, come ad esempio la preparazione di un esame, proviamo con una dose di Kali Phosphoricum alla 30 CH o alla 7 CH per lunghi periodi nella misura di 3/4 granuli. Se il colpevole della nostra insonnia è un letto diverso da quello in cui abitualmente dormiamo, proviamo con una dose di Sulphur alla 30CH. Se, invece, non si riesce a prendere sonno perchè troppo stanchi, è consigliabile assumere una dose di Rhus toxicodendron alla 30CH. Se l’insonnia è cronica, è possibile provare con l’assunzione di Nux Vomica alla 7CH nella misura di 3/4 granuli una volta al giorno.