Intervento al cuore: il matrimonio triplica le possibilità di sopravvivenza

da , il

    Intervento al cuore: il matrimonio triplica le possibilità di sopravvivenza

    Un intervento al cuore è tra le operazioni più delicate cui una persona può sottoporsi, per cui la risposta immediata dell’organismo è fondamentale. La terapia successiva aiuta sicuramente, ma è stato studiato che il matrimonio, o la presenza di un partner fisso, è il miglior alleato verso la guarigione.

    Questo non farà magari piacere ai vari comici che descrivono la donna come la bestia cattiva della coppia; anzi, riabilita totalmente la figura femminile (ma anche maschile), visto che non essere single è un vantaggio dopo un intervento al cuore.

    La ricerca è stata portata avanti dagli esperti della Emroy University, che hanno esaminato 500 pazienti sottoposti ad intervento al cuore (bypass coronarico) schedulato o di emergenza.

    Dopo l’operazione, le persone coniugate, di entrambi i sessi, hanno fatto registrare una ripresa più rapida e la mortalità è stata doppia nei single.

    Da qui è stato ipotizzato che la vicinanza di un partner sia utile per lenire lo stress, le preoccupazioni, il dolore e tutte le conseguenze negative di un intervento al cuore, garantendo quindi all’organismo maggiori risorse nel processo di guarigione.