La dieta per prevenire l’osteoporosi

da , il

    La dieta per prevenire l’osteoporosi

    Con gli alimenti e la dieta giusta è possibile prevenire l’osteoporosi, una malattia sistemica dello scheletro caratterizzata dalla perdita di massa ossea e dal deterioramento del tessuto osseo. Tutto ciò porta ad una maggior fragilità delle ossa che risultano essere maggiormente esposte al rischio di fratture. L’osteoporosi si suddivide in primaria (tipica dell’avanzamento dell’età o della menopausa) e secondaria causata da farmaci (soprattutto osteotossici) e sostanze tossiche. Tra i principali fattori di rischio per l’osteoporosi troviamo: il sesso femminile (soprattutto dopo la menopausa si manifesta uno squilibrio fra riassorbimento e formazione ossea. Ciò è dovuto principalmente dalla carenza di estrogeni), la menopausa, una storia familiare di osteoporosi, un’eccessiva magrezza, un’età avanzata, la carenza di testosterone nel sesso maschile, uno stile di vita sedentario, l’abuso di alcool, fumo eccessivo e carenza di calcio e di vitamina D.

    Nella maggioranza dei casi, tuttavia, non un solo, ma più di questi fattori concorrono alla comparsa dell’osteoporosi. Un’alimentazione scorretta e uno stile di vita troppo sedentario, infatti, contribuiscono fortemente ad aumentare l’incidenza della malattia. Per questo motivo è fondamentale adottare sin da giovani buone abitudini alimentari e svolgere un’attività fisica. Ma qual è la dieta giusta per prevenire la comparsa dell’osteoporosi? Per prevenire l’osteoporosi è necessario seguire una dieta ricca di calcio e di vitamina D. La vitamina D viene sintetizzata prevalentemente dalla cute grazie a una corretta esposizione ai raggi solari. Anche alcuni alimenti aiutano ad aumentare l’assunzione di vitamina D da parte del nostro organismo. Tra questi: uova, salmone, burro e latte. Quindi associate questi alimenti a una corretta esposizione ai raggi solari.

    La nostra dieta è spesso anche povera di calcio. Il giusto apporto di calcio è fondamentale per combattere e prevenire l’osteoporosi. Il fabbisogno giornaliero di calcio in un adulto varia dagli 800 ai 1200 mg. Questo valore varia in base al sesso e all’età dell’individuo. Per introdurre il giusto apporto di calcio è importante consumare alcuni alimenti che ne sono particolarmente ricchi. Tra questi: formaggi freschi e stagionati, latte e latticini in genere, yogurt, pesce azzurro, rucola, sesamo, mandorle, noci, cavoli, broccoli, legumi, gamberetti e spinaci. Da evitare, invece, il fumo e un eccessivo consumo di caffè e alcool. Da ridurre il consumo di dolci, bevande alcoliche e l’eccessivo consumo di proteine e fibre. Per prevenire l’osteoporosi dovrebbe essere osservata anche una dieta povera di sale. Il sodio, infatti, favorisce la demineralizzazione ossea.